Budoni, vasto incendio nella serata del 24 agosto. Evacuate centinaia di abitazioni di alcuni villaggi turistici della zona. Per i turisti notte nell’anfiteatro.

Serata di paura nella zona di Budoni, in Sardegna, per un incendio divampato intorno alle 22.30 in prossimità di abitazioni soprattutto di villaggi turistici.

Sardegna, incendio a Budoni

Le fiamme hanno interessato la parte alta di Tanaunella. Siamo nella parte nord-orientale della Sardegna, quasi ai confini con la Gallura, una delle zone più rinomate della movida.

L’incendio è divampato intorno alle 22.30. Il rogo è stato alimentato dal forte vento di maestrale che ha spazzato la zona nella serata del 24 agosto.

Impegnati nelle operazioni di spegnimento gli uomini del corpo forestale, quelli dell’agenzia Forestas, la polizia locali e decine di volontari.

Nel corso della notte le autorità avrebbero allertato anche gli elicotteri della Forestale, chiamati ad intervenire alle prime luci del 25 agosto.

Incendio bosco
Incendio bosco

Turisti evacuati. Statale 125 chiusa al traffico

Le autorità hanno deciso di evacuare in via precauzionale 250 abitazioni dei villaggi turistici di Matt’ e Peru e Sa Raiga. I turisti sono stati ospitati nell’anfiteatro comunale, dove hanno trascorso la notte.

Le autorità competenti hanno provveduto a fornire assistenza anche garantendo il rispetto delle norme legate al contenimento del coronavirus. E così ai turisti, oltre all’acqua, ad esempio, le autorità hanno consegnato anche mascherine e gel disinfettante.

Inevitabili i problemi anche alla circolazione, con le forze dell’ordine che hanno chiuso la statale 125. Traffico deviato per tutta la durata delle operazioni e fino alla messa in sicurezza della zona.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
budoni cronaca evidenza Sardegna

ultimo aggiornamento: 25-08-2020


Il Festival di Berlino cambia, eliminate le categorie ‘miglior attore’ e ‘miglior attrice’

Coronavirus, Galli: “Seconda ondata non paragonabile alla prima, ci sono pochi ricoveri. Vaccinarsi contro l’influenza”