Sarno, revocata la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini

Il Comune di Sarno ha deciso di revocare la cittadinanza a Benito Mussolini. Si attende solo la ratifica dell’atto deliberativo.

SARNO (SALERNO) – Revocata la cittadinanza onoraria di Sarno a Benito Mussolini. La decisione – presa dalla giunta comunale – è stata comunicata nel giorno della Festa della Liberazione. Nelle prossime settimane il Consiglio Comunale ratificherà l’anno per rendere ufficiale la delibera approvata dall’esecutivo di centrosinistra Giuseppe Canfora.

Secondo numeri storici – si legge nell’atto riportato dall’ANSABenito Mussolini fu considerato anche il mandante politico della vile aggressione nei confronti di Giovanni Amendola. A lui abbiamo intitolato la sala consiliare. La cittadinanza onoraria risulta, pertanto, incompatibile con i valori di cui il Comune di Sarno e la sua comunità sono oggi portatori oltre ad essere in contrasto con l’articolo 7 comma 1 dello Statuto del Comune stesso“.

Il Comune di Sarno revoca la cittadinanza a Benito Mussolini

La scelta da parte del Comune di Sarno è stata presa nei giorni scorsi ma la comunicazione è arrivata il 25 aprile, un giorno non sicuramente qualsiasi. L’Italia festeggia la Liberazione e la cittadina campana annuncia la revoca della cittadinanza onoraria a Benito Mussolini.

Alla base di questa decisione l’aggressione a Giovanni Amendola come conferma il primo cittadino Canfora: “Non possiamo essere la sua città e poi avere come cittadino onorario il mandante del suo assassino“.

L’atto è stato approvato dalla giunta comunale e nelle prossime settimane toccherà al Consiglio Comunale dare il via libera alla delibera che sembra ormai vicina alla conclusione.

Sarno
fonte foto https://twitter.com/antorza

Da Sarno a Salò, diverse città pronte a togliere la cittadinanza a Mussolini

Il Comune di Sarno non è stato il primo a pensare di togliere la cittadinanza a Benito Mussolini. Nei giorni scorsi anche Salò ha annunciato la propria intenzione di eliminare dai riconoscimenti dati in passato il Duce. Una proposta che ancora non è stata approvata in via definitiva.

fonte foto copertina https://twitter.com/antorza

ultimo aggiornamento: 25-04-2019

X