L’Allenatore del Sassuolo parla alla vigilia del match contro la Juventus nei quarti di finale di Coppa Italia, il tecnico “non farò turnover”

Alessio Dionisi con il suo Sassuolo si prepara ad affrontare la Juventus nei quarti di finale di Coppa Italia. Sapiente che la sua squadra si troverà di fronte una possibilità storica per questa società.

Queste le sue parole: “Sarà una partita molto difficile, ma lo sappiamo – riferisce – Nella storia del Sassuolo non ci sono mai stati i quarti di Coppa Italia, abbiamo sfruttato quello che di buono che aveva fatto la squadra lo scorso anno. Dobbiamo meritarci questa opportunità, guadagnarcela sul campo”.

I neroverdi, reduci dalla pesante sconfitta contro la Sampdoria in campionato, non partono certo favoriti dal pronostico, ma l’allenatore non vuole darsi già per vinto.

Berardi Domenico
Berardi Domenico

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Dionisi parla a livello emotivo

Il tecnico del Sassuolo continua così la sua conferenza: “Sulla carta siamo quasi battuti, però ci aggrappiamo a quel ‘quasi’ – ha rivelato – Rispetto alla partita di campionato (vinta 2-1 dai allo Stadium, ndr) questa sarà più difficile, perché la Juve è cambiata e nel mercato si è rinforzata. Inoltre, è una partita secca e giochiamo in casa loro. Questo, però, dovrà essere uno stimolo. Abbiamo poco da perdere, vogliamo passare il turno. A detta di tutti siamo già battuti, ma non lo siamo. Se daremo il massimo riusciremo a metterli in difficoltà”.

Ma domenica in campionato c’è la Roma per i neroverdi, ma Dionisi non vuol sentir parlare di turnover: “Sono obbligato a pensare alla partita di domani, altrimenti non parlerei di un traguardo storico. Dobbiamo fare di tutto per passare il turno, sapendo comunque che dobbiamo dosare bene le energie. Con la Roma sarà una gara difficile, ma domani giocherà chi sta bene e qualcuno che non ha giocato la partita precedente. Non sarà turnover”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news

ultimo aggiornamento: 09-02-2022


Sissoko, “Zakaria? È una piovra.”

Donnarumma: “ho gioito per il derby vinto, PSG? mi seguivano da anni”