Emergenza migranti in Italia. Centinaia di arrivi nelle ultime ore nel nostro Paese. E in Libia ci sono stati 28 morti.

ROMA – Ritorna l’emergenza migranti in Italia. Dopo un periodo abbastanza tranquillo per quanto riguarda gli sbarchi, nelle ultime ore il nostro Paese è ritornato a fare i conti con centinaia di sbarchi e i centri di accoglienza sono ancora una volta in affanno.

Sulle coste crotonesi sono arrivati oltre 400 profughi. Per loro è prevista ora una quarantena di dieci giorni e poi inizieranno le pratiche di un ricollocamento negli altri centri italiani. Ma arrivi sono stati registrati anche in Puglia e in Sicilia e le partenze dalla Libia non sembrano essere destinate a finire.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

In Libia 28 morti

Sono 28 i morti, invece, di un naufragio avvenuto al largo della Libia. L’imbarcazione, almeno dalle prime indiscrezioni, era partita da poco e, per motivi ancora da accertare, è naufragata a 90 km a ovest di Tripoli. Solo tre migranti sono riusciti a salvarsi mentre per tutti gli altri non c’è stato niente da fare.

Una tragedia che si va ad aggiungere agli oltre 30 migranti che hanno perso la vita nel Mar Egeo. E, in futuro, molto probabilmente assisteremo ancora ad altri decessi nel Mediterraneo.

Migranti
Migranti

Emergenza migranti in Italia

Gli sbarchi avvenuti in Italia nelle ultime ore ha confermato una nuova emergenza migranti nel nostro Paese. Sono quasi 1000 i profughi sbarcati sulle coste nel weekend di Natale e il numero sembra essere destinato ad aumentare viste le diverse imbarcazioni in viaggio nel Mediterraneo.

La speranza del premier Draghi è sicuramente quella di poter contare sull’aiuto del Vecchio Continente per provare a superare insieme questo nuovo record di sbarchi e trovare una soluzione definitiva visto che in futuro non si esclude la possibilità di ulteriori arrivi in Italia.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 26-12-2021


I numeri dell’emergenza coronavirus, il punto della settimana

Afghanistan, vietati i viaggi alle donne senza un uomo della famiglia