Rottamazione cartelle, si avvicina la prima rata fissata per il 31 luglio 2019. Al via il nuovo servizio web per richiedere il conto.

ROMA – E’ alle porte una delle scadenze per gli italiani. Il 31 luglio 2019 è stata fissata la scadenza della prima rata della rottamazione delle cartelle. Per semplificare il lavoro l’Agenzia delle Entrate ha avviato il servizio web dove si può chiedere il conto. E sempre online si può richiedere l’elenco dei debiti ‘rottamati’ e il bollettino per effettuare il pagamento.

Rottamazione cartelle, ecco come funziona

In un comunicato Agenzia delle Entrate ha spiegato nei dettagli come funziona la rottamazione delle cartelle. La domanda di adesione può essere richiesta online allegando un documento di riconoscimento. Ai contribuenti che presenteranno la richiesta entro il 31 luglio 2019 la lettera di risposta con le somme dovute e i bollettini sarà inviata entro il 31 ottobre.

Per le persone che, invece, hanno presentato entro lo scorso 30 aprile sia la domanda di adesione alla rottamazione-ter e al saldo e stralcio le somme dovute saranno inviate entro la fine di ottobre come previsto dalla legge. Un caso diverso, invece, si verifica se il contribuente ha aderito a entrambi i provvedimenti agevolativi ma cartelle diverse. In questo caso l’Agenzia delle Entrate ha inviato nei giorni scorsi le somme della rottamazione mentre per la seconda cartella bisognerà aspettare il 31 ottobre.

ROTTAMAZIONE CARTELLE
fonte foto https://pixabay.com/it/fiscale-forme-reddito-business-468440/

Rottamazione cartelle, la prima scadenza fissata il 31 luglio

Un procedimento non semplice da capire ma la prima scadenza è stata fissata per il 31 luglio 2019. Per tutte le persone che vogliono chiedere una rottamazione delle cartelle non possono sforare la data comunicata dall’Agenzia delle Entrate e il bollettino con tutte le cifre dovrebbe arrivare entro il 31 ottobre. Il tutto si potrà fare sul web con un servizio apposito che ha preso il via proprio in questi ultimi giorni.

fonte foto copertina https://pixabay.com/it/fiscale-forme-reddito-business-468440/

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Fatture elettroniche, un miliardo in sei mesi con un valore medio di 1.700 euro

La crisi economica colpisce le tasche degli italiani: niente ferie per 20 milioni