Google Play Musica non è più disponibile da fine 2020, ma possiamo ancora scaricare le canzoni che abbiamo salvato fino al 24 febbraio 2021.

Se abbiamo salvato molti brani su Google Play Musica e non li abbiamo salvati altrove c’è una buona notizia: esiste un modo rapido e veloce per scaricare tutte le nostre canzoni in pochi minuti e in blocco, senza perdere nulla.

L’addio di Google Play Musica non è un mistero, ci sono stati diversi annunci in merito e Google ha offerto agli utenti la possibilità di migrare senza sforzo alla nuova piattaforma YouTube Music. Ma se preferiamo passare ad altri servizi o abbiamo semplicemente “fatto tardi” nel trasferimento, questo strumento per scaricare le canzoni in blocco è decisamente comodo.

Per scaricare le canzoni da Google Play Musica usiamo Takeout

Come dovremmo sapere, Google dispone di uno strumento molto chiaro ed efficace per scaricare tutti i dati che sono memorizzati nel nostro account. Si chiama Takeout ed è pensato soprattutto per chi vuole abbandonare i servizi collegati al celebre motore di ricerca oppure vuole controllare i dati. Ma può essere usato efficacemente anche come strumento di backup.

In questo caso il “trucco” che dobbiamo usare è molto semplice: Takeout infatti permette di scegliere anche un solo servizio del quale scaricare i dati. E, come abbiamo accennato, Google Play Musica sarà presente fino al 24 febbraio 2021. Basterà scegliere solo questo, farsi inviare una copia dei dati da Google e il gioco è fatto.

Ecco i passaggi principali.

Scarichiamo le canzoni salvate nel nostro account Google.

Come prima cosa colleghiamoci alla pagina ufficiale di Goole Takeout, takeout.google.com (una nota: in questa guida abbiamo scelto di mostrare la procedura da smartphone, ma il sito è identico anche per chi preferisce il computer o il tablet).

Nella schermata che si apre, identifichiamo la sezione selezione i dati da includere e tocchiamo o facciamo click sulla voce deseleziona tutto. Poi scorriamo l’elenco di servizi fino a trovare Google Play Musica e selezioniamolo.

Attenzione: l’elenco è decisamente lungo, ma per fortuna è in ordine alfabetico, quindi non dovrebbe essere difficile identificare il servizio che ci interessa.

Continuiamo a scorrere l’elenco e facciamo click su passaggio successivo. Nella schermata successiva possiamo scegliere il metodo di recapito. Quello più semplice è il primo, cioè ricevere un link nella mail, ma possiamo anche chiedere al sistema di salvare le nostre canzoni su uno spazio di archiviazione in Cloud.

L’ultimo passaggio è quello di scegliere il tipo di file compresso e la dimensione delle parti in cui suddividere l’archivio. Facciamo click su crea esportazione e in un tempo che varia da qualche minuto a qualche ora riceveremo le nostre canzoni sotto forma di cartella compressa.

Scaricare canzoni google play musica

Fonte foto copertina: pixabay.com/it/photos/ipad-samsung-musica-ascolta-google-605439/

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini


Che cos’è Clubhouse, il nuovo social network vocale su invito

Come gestire e scaricare i nostri dati da Facebook