Nel suo intervento al Parlamento europeo, il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha chiesto al presidente Putin di fermare subito la guerra.

L’Europa e il mondo sono cambiati da quando è iniziato l’attacco all’Ucraina, l’Europa rimane il nostro progetto di pace più importante”. Queste le parole del cancelliere della Germania, Olaf Scholz, nel suo intervento al Parlamento europeo. Nella conferenza con la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, il cancelliere tedesco ha inoltre aggiunto quanto segue. “L’intesa con i partner internazionali è centrale, per questo ho convocato un vertice G7 prima del prossimo consiglio Ue”. Stando a Scholz, “raggiungeremo qualcosa di concreto solo se lavoriamo tutti insieme. Eppure, una richiesta comune dell’Ue è centrale affinché si possa trovare una soluzione al conflitto. “Chiediamo di nuovo a Putin di ritirare le truppe e di fermare la guerra. Una tregua è necessaria per permettere i colloqui”.

La presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, ha presieduto la conferenza nella quale ha parlato anche Scholz. Metsola ha dichiarato che “Putin ha distrutto la pace in Europa”. Un’affermazione forte ma decisamente calzante per la situazione attuale. L’attacco di Putin in Ucraina ha spezzato la pace che regnava in Europa, e l’Ucraina sta subendo un’invasione senza precedenti nella storia recente europea.

Vladimir Putin
Vladimir Putin

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Come la Russia sta aggirando le sanzioni europee

La Russia sta effettuando un’operazione militare estremamente grave. Eppure, le sanzioni europee stanno colpendo i russi, isolando la patria di Putin a livello economico e sociale. Ma siamo sicuri dell’efficacia delle sanzioni? La presidente della Banca Centrale Europea, Christine Lagarde, ha affermato che il Cremlino sta aggirando le sanzioni economiche imposte alla Russia dall’Europa tramite l’uso delle criptovalute.

“Abbiamo intrapreso passi per segnalare a quanti stanno scambiando, effettuando transazioni e offrendo servizi nell’ambito dei criptoasset che si stanno rendendo complici dell’aggiramento delle sanzioni, ha sottolineato la presidente della Bce, Christine Lagarde, in occasione della conferenza annuale con la Bundesbank e la Federal Reserve americana.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 22-03-2022


Draghi a Zelensky: “L’Italia è con voi”

Putin perde il consenso tra gli italiani