Lo sciopero di Alitalia potrebbe creare diversi disagi agli italiani (e non solo). Sono oltre 170 i voli cancellati.

ROMA – Lo sciopero indetto da Alitalia per venerdì 24 settembre potrebbe creare non pochi disagi a tutti i passeggeri. Al momento, come riportato dal Corriere della Sera, sono oltre 170 i voli cancellati (162 di venerdì, otto di giovedì e tre di sabato). Sono 39, invece, i voli garantiti in ogni caso anche per consentire il diritto di movimento agli italiani (e non solo).

Per quel giorno in tutto saranno operanti 98 velivoli su 259. Una protesta che, come detto, avrà delle ripercussioni anche sul giovedì e sul sabato e non si escludono in futuro altre manifestazioni viste le difficoltà a trovare un accordo con i sindacati.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Alitalia: “Attivato un piano straordinario con aerei più capienti”

In una nota, citata dal quotidiano nazionale, Alitalia ha annunciato di “aver attivato un piano straordinario con aerei più capienti per limitare i danni, con l’obiettivo di riprenotare i viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni […]. Abbiamo già provveduto ad informare i passeggeri e chi ha acquistato un biglietto per quei giorni deve controllare lo stato del proprio volo prima di recarsi in aeroporto“.

Sciopero destinato a creare diversi disagi ai passeggeri e in futuro non si esclude la possibilità di altre proteste per la situazione contrattuale dei dipendenti.

Alitalia
Alitalia

La situazione in Alitalia

La situazione in Alitalia continua ad essere molto confusa. L’accordo tra la nuova compagnia e i sindacati non è ancora stato trovato e per questo motivo la partenza di Ita potrebbe presentarsi in salita.

Lo sciopero del 24 settembre è solamente un primo gesto di protesta. Nei prossimi giorni altre manifestazioni potrebbero andare in scena in Italia e si prevedono ancora una volta disagi per tutti i passeggeri destinati ad utilizzare l’aereo per muoversi.

ultimo aggiornamento: 22-09-2021


Covid, in Germania niente stipendio ai non vaccinati in quarantena

Chi è Xu Jiayin, il fondatore di Evergrande