Scontro nella maggioranza sul Fondo salva Stati, le ultime

Fondo salva stati, scontro nella maggioranza. No del M5s all’ipotesi di utilizzare il Mes per l’emergenza

Scontro nella maggioranza sul Fondo salva Stati. Il M5s dice no all’utilizzo del Mes per l’emergenza. Apertura dal Pd.

ROMA – E’ scontro nella maggioranza sul Fondo salva Stati. Nelle ultime ore il premier ha ‘aperto’ alla possibilità di utilizzare il Mes per avere ulteriori fondi in questa emergenza coronavirus. Una linea condivisa dal Pd ma non dal M5s che chiede un confronto prima di prendere una decisione così delicata.

Possibile nelle prossime ore un vertice di maggioranza per provare a trovare un compromesso. Una cosa è certa, le distanze politiche rimangono e in questo momento sono ‘nascoste’ dalle vicende sanitarie che stanno colpendo il nostro Paese.

No del M5s

La partita politica in questo momento si è spostata sul Mes. Il MoVimento 5 Stelle ha ribadito il proprio no all’utilizzo del fondo salva Stati per questa emergenza.

L’operazione di maquillage di Conte ci preoccupa – ha detto una fonte M5s citata dall’Agiperché il Mes mascherato non lo accettiamo“. E poi in una nota i grillini hanno precisato: “L’attivazione della clausola di salvaguardia per lo stop al Patto di Stabilità è una notizia importante e molto attesa, tanto più positiva perché sta a significare l’esclusione di qualsiasi discussione sul Mes lunedì prossimo durante l’Eurogruppo“.

Vito Crimi
Di Maio e Crimi (fonte foto https://www.facebook.com/vitoclaudiocrimi/)

Le opposizioni: “Basta alibi”

Anche le opposizioni in pressing sul premier Conte per agire subito sul fronte economico. “Noi come Fratelli d’Italia – ha detto Giorgia Meloni – continueremo a studiare e proporre i provvedimenti necessari a sostenere gli italiani. Ma il Governo deve agire immediatamente“.

Dalla Lega si ribadisce come in questo momento non ci sono scuse. “La strada maestra – hanno riferito da via Bellerio – è l’anno bianco fiscale con la cancellazione delle tasse e un serio piano di sostegno economico ai cittadini che non possono lavorare a causa dell’emergenza“. E la partita si giocherà nelle prossime settimane.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/LuigiDiMaio

ultimo aggiornamento: 22-03-2020

X