Sul cantiere della Valsusa compare la scritta dei manifestanti No Tav: “Più sbirri morti”. Il riferimento è a Mario Cerciello Rega.

La protesta No Tav si fa sentire e fa rumore per la scritta comparsa su uno dei pannelli di protezione del cantiere in Valsusa. “Più sbirri morti“, recita la scritta che campeggia ora sul cantiere dell’Alta Velocità.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Scritta No Tav: “Più sbirri morti”. Il riferimento è al brigadiere Rega

E a peggiorare la situazione è il fatto che i manifestanti hanno lasciato questo messaggio in occasione della manifestazione di sabato, a poche ore di distanza dalla morte di Mario Cerciello Rega, cui evidentemente fa riferimento il messaggio.

La scritta ha ovviamente scatenato le polemiche dopo aver fatto il giro della rete e testimonia la violenta resistenza dei no Tav che non sembrano intenzionati a fare passi indietro.

Scritta No Tav
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Duro Matteo Salvini: “Vergognatevi, siete senza coscienza e senza morale”

L’episodio è stato commentato e aspramente condannato dal Ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ha puntato il dito contro gli autori della scritta della vergogna.

“Nel giorno in cui a Roma si apre la camera ardente per il nostro carabiniere, la scritta più sbirri morti nei luoghi della violenza No Tav riempie di tristezza e di sgomento. Vergognatevi, siete gente senza coscienza e senza morale e, per fortuna, siete pochi […]. Gli italiani perbene si stringono nell’abbraccio a chi, indossando una divisa, ogni giorno mette a rischio la propria vita per difendere quella degli altri”.

Di seguito il post condiviso da Matteo Salvini sulla propria pagina Facebook

Nel giorno in cui a Roma si apre la camera ardente per il nostro Carabiniere, la scritta “Più sbirri morti” nei luoghi…

Pubblicato da Matteo Salvini su Domenica 28 luglio 2019

ultimo aggiornamento: 31-07-2019


Pozzuoli, uomo si barrica in casa e minaccia suicidio. Blitz dei carabinieri: bloccato il 25enne

Sea Watch, i servizi segreti rivelano: “Dietro Carola c’è la Merkel”