Tensione tra i deputati del Governo. La seduta della Commissione Finanze della Camera finisce male: volano anche oggetti.

Accade di tutto nelle stanze di potere, anche discussioni che superano la soglia della cosiddetta civiltà. In Commissione Finanza l’ultima seduta alla Camera finisce male: oggetti scaraventati a terra e caos tra le file di alcune parti politiche.

Il tutto è avvenuto ieri tra i Deputati della Camera. In Sala della Regina stava per terminare la riunione del giorno, dopo la discussione sulla legge delega del Governo per la riforma fiscale. E’ stata avanzata però la richiesta di sospendere la seduta e riprenderla il giorno dopo, cioè oggi.

I Deputati di Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia e Gruppo Misto non hanno però reagito bene alla richiesta. I Deputati hanno iniziato a protestare in maniera non esattamente pacifica. Il Presidente della Commissione di vigilanza su Cassa, Depositi e Prestiti, Sestino Giacomoni, ha fatto un video che adesso sta facendo il giro del web mettendo i Deputati in questione in una posizione alquanto scomoda.

Camera dei Deputati Parlamento
Camera dei Deputati Parlamento

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Luigi Marattin informa il Governo

Come in ogni seduta è previsto un resoconto che riporta dettagliatamente quanto accade. Anche nel caso in questione si riporta la vicenda descrivendo “vive proteste e contestazioni da parte dei gruppi di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Gruppo Misto”. Secondo la descrizione alcuni Deputati si sono avvicinati al banco della presidenza dove si sono verificate discussioni durante le quali “vengono scaraventati a terra degli oggetti tra i quali la campanella e il microfono del presidente”.

I gruppi pare si fossero già accordati per terminare la seduta alle 22:00. Luigi Marattin, deputato del Partito Democratico e presidente della Commissione Finanze, ha sospeso la seduta alle 22:10. Marattin stigmatizza quanto avvenuto “e auspica che spiacevoli episodi non si verifichino più”.

Infine Luigi Marattin ha avvertito il Governo di quanto successo chiedendo un chiarimento politico nei prossimi giorni.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 07-04-2022


Ucraina, Putin minaccia di tagliare le esportazioni di cibo ai Paesi ostili

“Preferisce la pace o il condizionatore acceso?” la domanda provocatoria di Draghi