21enne morto e 24enne grave, a causa di un’intossicazione da fuga di gas nel residence di Segrate, vicino Milano.

E’ la seconda volta in pochi giorni che, nel milanese, accade una tragedia a causa di una fuga di gas. Due giovani ragazzi senza alcuna colpa hanno perso la vita nel residence di Segrate, trovandosi lì sicuramente per divertimento. Nonostante i soccorsi siano arrivati con prontezza, il più giovane è stato trovato morto nella sua camera, mentre il suo amico è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso.

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La tragedia

Tragedia nel residence di Linate a Segrate, in provincia di Milano. Oggi, dopo che il sistema di rilevamento automatico ha segnalato un’anomalia, sono stati chiamati i soccorsi che si sono recati in Via Carducci. Tempestivi i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano, con il gruppo Nbcr e il personale sanitario dell’Agenzia regionale emergenza urgenza.

Al loro arrivo, in una delle camere è stato trovato morto un ragazzo di 21 anni a causa di una fuga di monossido di carbonio. Insieme a luic’era anche un ragazzo di 24 anni, trovato incosciente e trasportato d’urgenza in codice rosso all’ospedale Fatebenefratelli.

Eventi simili nel milanese

Tra lunedì e martedì un’intera famiglia è stata soccorsa a Trezzano Rosa dai soccorsi del 118. Sono intervenuti vigili del fuoco su tre adulti e due bambini, mettendo in sicurezza l’area scongiurando conseguenze peggiori.

Proprio una perdita di gas potrebbe essere all’origine della tragedia che si è consumata ieri a Tiana (Nuoro) dove una villetta è crollata dopo un’esplosione. Sotto le macerie sono morti Marilena Ibba, 55 anni, responsabile della Cooperativa sociale Janas ed ex assessora ai Servizi sociali e alla Cultura del Comune, e suo marito, Guglielmo Zedda, dipendente della Tim, 59 anni. Sono gravi in ospedale a Sassari i genitori della donna, Eugenia Madeddu, 83 anni, insegnante in pensione, le cui condizioni sono in miglioramento, e Duccio Ibba, 90 anni, ex maresciallo dell’Arma: le ustioni sul corpo di quest’ultimo, sommate al trauma cranico subito, destano più preoccupazione.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 09-11-2022


Le Iene sul doppio suicidio: “Sgomenti, ma fermiamo chi adesca” 

Dimesso dall’ospedale, muore investito sulle strisce pedonali