Ufficiale, Milan riammesso in Europa: la sentenza del Tas

Il Tas promuove il Milan: i rossoneri tornano in Europa dopo l’esclusione imposta dall’Uefa. Decisivo l’impegno del Fondo Elliott.

Tas, Milan in Europa League. È terminata l’attesa snervante che da ore accompagna la dirigenza e i tifosi rossoneri. Dopo l’udienza di ieri, durata più del previsto e del prevedibile, i giudici del Tas hanno consegnato alla dirigenza rossonera la sentenza sul ricorso.

Milan, il verdetto del Tas

Di seguito alcuni passaggi del documento diramato dal Milan:

Il Collegio del TAS incaricato del procedimento arbitrale ha parzialmente accolto le istanze del Milan ed ha deciso quanto segue: – la decisione dell’Adjudicatory Chamber dell’UEFA CFCB del 19 giugno 2018 è confermata nella parte in cui stabilisce il mancato adempimento, da parte del Milan, del requisito del pareggio di bilancio; – la decisione dell’Adjudicatory Chamber dell’UEFA CFCB del 19 giugno 2018 è annullata nella parte in cui stabilisce l’esclusione Milan dalla prossima competizione UEFA per la quale si sarebbe, altrimenti, qualificato nelle due stagioni successive (ovvero la stagione 2018/19 o la stagione 2019/20); – il caso è rinviato all’Adjudicatory Chamber dell’UEFA CFCB per l’irrogazione di una sanzione disciplinare proporzionata.

Il Collegio del TAS ha rigettato la richiesta del Milan di ordinare all’UEFA la conclusione un accordo transattivo, ma ha stabilito che la decisione dell’Adjudicatory Chamber dell’UEFA CFCB di escludere il Milan dalle competizioni per club da essa organizzate non è proporzionata. Il Collegio ha ritenuto che alcuni elementi rilevanti non fossero stati adeguatamente considerati dall’Adjudicatory Chamber, o che gli stessi non potessero essere adeguatamente considerati al momento dell’emanazione della decisione appellata (il 19 giugno 2018), tra cui, in particolare, l’attuale situazione finanziaria del club, significativamente migliorata in seguito al recente cambio di proprietà dello stesso.

Il Collegio ha deciso di rinviare il caso all’Adjudicatory Chamber dell’UEFA CFCB in considerazione della relativa richiesta da parte del club e del fatto che l’Adjudicatory Chamber si trova in una posizione migliore, rispetto al Collegio del TAS, per irrogare una sanzione disciplinare proporzionata sulla base dell’attuale situazione finanziaria del club. Il Collegio ha emanato la decisione senza le motivazioni, che verranno rese in data successiva.

Conferme sul verdetto del Tas: accolto il ricorso, il Milan va in Europa League

Le conferme erano arrivate da il Sole 24 Ore e da Sky che avrebbe dato la notizia ormai per certa. Conferme arrivano anche dai canali di Premium. Si attenderebbe dunque solo l’ufficialità del verdetto, probabilmente già comunicato al Milan che starebbe mettendo a punto le ultime formalità burocratiche prima di procedere con la diffusione di una comunicazione ufficiale. Stando a quanto emerso, decisiva sarebbe stata la presenza a Losanna di un uomo del Fondo Elliott che avrebbe garantito a nome del gruppo di Paul Singer la serietà del progetto che dovrebbe essere almeno triennale.

 

Puma cessione Milan Settlement Agreement Cda Milan Leonardo
Casa Stadio Milan

Milan, ora l’Assemblea e poi il mercato

Accolta la richiesta del Milan che potrà dunque disputare la prossima edizione dell’Europa League che si era conquistata sul campo grazie agli sforzi di Gennaro Gattuso. E ora cambia tutto. Il rinnovato entusiasmo e i nuovi fondi potranno infiammare anche l’estate dei rossoneri, pronti ora a scatenarsi sul mercato. Nella giornata di domani si svolgerà l’Assemblea dei soci che ratificherà la nascita del nuovo Milan e renderà note le nomine per gli incarichi.

ultimo aggiornamento: 20-07-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X