Marco Giampaolo dopo Genoa-Milan: "Mi è piaciuto lo spirito"

Genoa-Milan, Giampaolo: “La squadra ha lottato, mi è piaciuto lo spirito”

Le dichiarazioni rilasciare dall’allenatore rossonero ai microfoni di Sky al termine della sfida di Marassi.

Serie A, Genoa-Milan 1-2: con una buona reazione a inizio ripresa – e grazie agli ingressi di Paquetà e Leao – i rossoneri portano a casa un importante successo a Marassi. Al termine del match, il tecnico Marco Giampaolo ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Ecco le sue dichiarazioni.

“Sono contento per la squadra, ha saputo soffrire, l’avevo chiesto prima della partita. Mi aspetto una squadra con più leggerezza e responsabilità. Hanno lottato, sono stati insieme, ho notato buon spirito di sacrificio da parte di tutti”.

L’ingresso nella ripresa di Leao e Paquetà ha dato la scossa al Milan: “Questa partita all’inizio dovevano giocarla i giocatori con maggiore responsabilità, quando siamo andati sott’acqua era giusto giocassero i giocatori con meno responsabilità. Sono giocatori di talento che devono maturare, questo sarà il mio obiettivo e il mio compito. Hanno caratteristiche diverse ma io non posso rinunciare a nessuno”.

Il momento della squadra resta comunque difficile: “Anche Maldini mi diceva che quando le cose non andavano bene non era facile giocare anche per lui. Questa squadra è giovane, il peso è difficile da sostenere. Devo avvicinarmi al senso di collettivo, quella è la forza della squadra. La conosco sempre meglio, conosco sempre meglio i particolari, anche le sfaccettature psicologiche non solo tecniche”.

Rafael Leao
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Marco Giampaolo: “Leao ha qualità da grande giocatore”

La vittoria contro il Genoa allontana lo spettro dell’esonero per Marco Giampaolo: “Mi ha permesso di guadagnare del tempo, dovrò giocarmelo bene. Lo spirito di stasera mi è piaciuto, so che il lavoro è infinito, ma con un pizzico di buona sorte spero di avvicinarmi. Un’idea ce l’ho, devo seguire quell’istinto”.

Una considerazione su Rafael Leao: “So che ha qualità da grandissimo giocatore. Non devo migliorarlo tecnicamente ma farlo pensare meglio in funzione della squadra, già oggi ho visto alcune cose migliori, poi l’istinto non va mai represso. Questi giocatori riescono a cambiarti la partita”.

ultimo aggiornamento: 05-10-2019

X