Serie A, i risultati di domenica 27 febbraio. Torino-Cagliari apre, Lazio-Napoli la chiude.

ROMA – Serie A, i risultati di domenica 27 febbraio 2022. Vittoria interna per il Verona. Colpi esterni di Roma, Napoli e Cagliari.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Serie A, i risultati delle partite del 27 febbraio

Torino-Cagliari 1-2
Verona-Venezia 3-1
Spezia-Roma 0-1
Lazio-Napoli 1-2

Lazio-Napoli 1-2: Fabian Ruiz regala la vittoria al Napoli

Lazio-Napoli 1-2

Marcatori: 62′ Insigne L. (N), 88′ Pedro (L), 90’+4 Fabian Ruiz (N)

Primo tempo che ha visto la squadra di Sarri attaccare soprattutto nei primi minuti, ma Luis Alberto e Immobile non inquadrano la porta. Prova a reagire il Napoli con Zielinski, attento Strakosha. Prima dell’intervallo ci prova Milinkovic-Savic, Ospina risponde presente.

Nella ripresa subito una chance per Felipe Anderson: Ospina si allunga e salva. Alla prima occasione il Napoli trova il vantaggio: destro di Insigne e Strakosha battuto. La Lazio prova a reagire, ma Ospina si oppone a Pedro. Poco dopo, però, lo spagnolo con un bellissimo mancino al volo batte il portiere avversario. All’ultimo respiro, però, Fabian Ruiz realizza la rete del 2-1 e regala tre punti fondamentali al Napoli.

Spezia-Roma 0-1, decide Abraham

Spezia-Roma 0-1

Marcatori: 90’+9 rig. Abraham

Partita sicuramente divertente al Picco. La sfida la fa la Roma andando più volte vicina al vantaggio, ma Provedel e la traversa colpita da Abraham negano la gioia ai giallorossi. La squadra di Thiago Motta si difende e poi cerca di contrattaccare anche se i rischi per Rui Patricio non ci sono. L’espulsione sul finale di primo tempo di Amian cambia la partita.

Nella ripresa, infatti, la Roma di Mourinho spinge sull’acceleratore, ma Provedel è in stato di grazia e si salva in diverse occasioni. Lo Spezia prova a farsi vedere in avanti con Nzola, ma Rui Patricio si oppone. Nei minuti finali la partita si accende: prima il palo di Cristante e poi il rigore assegnato ai giallorossi per un fallo di Maggiore su Zaniolo. Dal dischetto Abraham non sbaglia e regala la vittoria ai giallorossi.

Verona-Venezia 3-1, un super Simeone regala i tre punti ai giallo-blu

Marcatori: 54′ Simeone (Ver), 63′ Simeone (Ver), 81′ Okereke (Ven), 88′ Simeone (Ver)

Il Venezia scende in campo con il giusto piglio, mette in difficoltà il Verona e riesce a tenere bene il campo. I padroni di casa crescono con il trascorrere dei minuti ma senza riuscire ad esprimere il loro miglior gioco. Ad eccezione di un paio di occasioni, le emozioni sono tutte nella ripresa. La partita si sblocca al decimo del secondo tempo, con Simeone che approfitta di un errore di Caldara, si presenta a tu per tu con il portiere e non sbaglia. Passano pochi minuti e Simeone chiude virtualmente i conti con il gol del due a zero. Il Venezia torna in partita al minuto 81 con Okereke che di testa insacca e accorcia le distanze. Il Verona non si spaventa, difende con ordine e a due minuti dal novantesimo chiude i conti con il solito Simeone che finalizza una splendida ripartenza avviata da Lasagna.

Serie A
Serie A

Serie A, Torino-Cagliari 1-2: decide Deiola

Torino-Cagliari 1-2

Marcatori: 21′ Bellanova (C), 53′ Belotti (T), 62′ Deiola (C)

Partita sicuramente molto divertente almeno nel primo tempo. Ci prova subito il Cagliari, ma Milinkovic-Savic in due occasioni dice di no a Joao Pedro e Deiola. Dall’altra parte ci prova Bremer, attento Cragno. Il portiere del Cagliari si supera ancora su Belotti. Al 21′ dormita del Torino e Bellanova da due passi non sbaglia. Prova a reagire il Torino, ma Cragno è in una giornata di grazia e dice di no a Brekalo e Lukic. Nel finale chance per Pobega, palla fuori.

Ad inizio ripresa subito il pareggio del Torino. Belotti sul secondo palo batte con il destro Cragno. Immediata la reazione del Cagliari. Pavoletti serve con la sponda Deiola, mancino preciso e Milinkovic battuto. Nel finale da segnalare solamente una chance per Goldaniga. Vittoria fondamentale per i sardi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news

ultimo aggiornamento: 27-02-2022


Venezia, Zanetti: “Non mi sentirai mai dare la colpa a un mio giocatore”

Guerra in Ucraina, le sanzioni della FIFA alla Russia: niente bandiere e niente inno