Il significato di Equivalente Certo e la sua relazione con il rischio

Quando si equivalgono un guadagno certo e uno possibile?

Il significato di Equivalente Certo è fortemente correlato a quello di avversione al rischio e rappresenta il guadagno certo a cui un investitore preferisce tendere.

L’avversione al rischio e la sua influenza sulle scelte dell’investitore

L’avversione al rischio è uno dei fattori che intervengono nelle decisioni di un individuo nel momento in cui questo sia sottoposto a un forte carico di stress.

In ambito finanziario un investitore prudente rifugge le situazioni rischiose preferendo un guadagno minore ma certo a fronte di uno maggiore ma solo potenziale.

Al contrario, un investitore non influenzato dall’avversione al rischio potrebbe tentare di rimediare a situazioni di perdita mettendo in atto strategie di recupero estremamente rischiose, con la possibilità di peggiorare la situazione.

In entrambi i casi si tratta di reazioni irrazionali che andrebbero assolutamente evitate.

Il significato di Equivalente Certo e la sua relazione con la casualità

Nella pratica l’Equivalente Certo la somma che un investitore è disposto ad accettare rinunciando a un guadagno più alto ma incerto.

Per fare un esempio concreto: un individuo deve scommettere sul lancio di una moneta. Guadagnerà 5 se esce testa e 3 se esce croce. Preferirà accettare una somma di 4,12 e rinunciare all’azzardo oppure preferirà scommettere comunque nella speranza di guadagnare 5?

La risposta è nell’indole dell’individuo – più precisamente dell’investitore – che sceglie di effettuare o non effettuare l’operazione. Un investitore avverso al rischio accetterà la somma certa. Un investitore non avverso al rischio necessiterà di un equivalente certo più vicino al 5 per rinunciare completamente all’investimento rischioso.

Giungendo quindi a una definizione più corretta si può affermare che l’Equivalente Certo di una variabile casuale è l’ammontare di guadagno sicuro che un individuo considera equivalente al guadagno aleatorio. 

Introducendo un altro concetto, quello di utilità, ovvero il piacere o il beneficio che deriva dall’utilizzo o dal consumo di un bene. L’equivalente certo equivale, nel giudizio di un investitore, all’utilità attesa dall’attività aleatoria.
certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 11-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X