Silverlight per Android e Chrome: come installare l’ultima versione

Alcuni siti e applicazioni richiedono Silverlight per Android per funzionare correttamente sul nostro smarphone, ecco come installarlo anche al di fuori delle App.

Silverlight per Android è il nome “popolare” che gli utenti danno a qualsiasi App o estensione che permetta di usare il popolare plugin video di Microsoft sugli smartphone Android. Per la verità l’azienda non ha mai rilasciato un plugin Silverlight ufficiale, ma l’App Store ci viene in aiuto grazie alla buona volontà di alcuni sviluppatori.

Silverlight per Android gratis ma con attenzione

Come ricordano anche gli sviluppatori, possiamo installare Silverlight su Android attraverso un plugin, non una vera e propria App, per cui dovrebbe essere un’operazione da fare con cautela: ricordiamoci che di solito le applicazioni che richiedono plugin o codec particolari se li “procurano” direttamente durante l’installazione, senza bisogno che li aggiungiamo. Tuttavia, se non riusciamo a vedere alcuni filmati o alcuni siti risultano incompleti, possiamo ricorrere a questa tecnica.

Aggiornamento silverlight: abbandonato dal 2017

Teniamo comunque presente che, come spiegato al termine di questo articolo, a partire da metà 2017 Microsoft ha abbandonato questo framework. Pertanto, se ci troviamo davanti a siti o App che richiedono Silverlight, si tratta quasi sempre di servizi poco sicuri perché quantomeno obsoleti. Dobbiamo considerare le informazioni presenti nel resto di questo articolo come la proverbiale “ultima spiaggia” se siamo costretti a fruire le informazioni da un sito che usa ancora questa tecnologia.

Colleghiamoci a Google Play Store

Come prima cosa, facciamo una ricerca con le parole Vitamio Plugin, e dall’elenco dei risultati scegliamo Vitamio Plugin ARM7+NEON.

Silverlight per Android - passaggio 1

Dalla schermata del plugin possiamo come sempre scegliere installa per aggiungerlo al nostro dispositivo. Ricordiamoci che non si tratta di una App, per cui apparentemente l’installazione non avrà alcun esito. Aprendo un filmato che richiede Silverlight per Android però, finalmente lo potremo vedere senza problemi.

silverlight-per-android-passaggio-2

Questo plugin richiede una serie di autorizzazioni veramente ridotta, e che servono sostanzialmente per leggere i video che abbiamo sullo smartphone e per capire che tipo di dispositivo abbiamo.

Vitamio silverlight Plugin

Anche via computer

Ricordiamoci che, come per qualsiasi App per Android, possiamo installarla comodamente anche dal nostro PC, partendo dalla pagina play.google.com. Ecco il collegamento diretto per visitare la pagina del plugin. Anche se non si tratta di un plugin silverlight ufficiale di Microsoft, le valutazioni medie date dagli utenti ci danno una certa garanzia di qualità.

Vitamio Plugin -android-play-store

Aggiornamento: Silverlight è sconsigliato anche da Microsoft

Microsoft ha cambiato molto le sue politiche negli ultimi anni, e questo coinvolge anche le tecnologie proprietarie. Già nel 2015 Microsoft consigliava, sul proprio blog ufficiale, di passare alle soluzioni basate sullo standard HTML5. Pertanto, anche se alla data di aggiornamento di questa guida Vitamio risulta ancora disponibile, sarebbe preferibile non installare Silverlight sul nostro dispositivo Android.
Le App e i siti che lo utilizzano ancora infatti sono quandomeno obsoleti. Inoltre l’ultima versione stabile di Silverlight risale al 13 giugno 2017, pertanto dopo quella data non è più necessario aggiornare Silverlight, dal momento che non ne esistono versioni ufficiali più recenti.

Plugin silverlight Chrome: le versioni recenti del browser non lo permettono

Un discorso analogo vale anche per i browser: silverlight per Chrome ha seguito la stessa sorte di Flash, con la differenza che, trattandosi di un plugin esterno, non è più possibile installarlo.

Possiamo verificare rapidamente questa affermazione facendo una ricerca nel Chrome Web Store, dove non sono più presenti download relativi a Silverlight. E naturalmente affidarci a pacchetti non ufficiali ci espone a un tale rischio che non ne vale praticamente mai la pena.

Una sorte analoga a quella dedicata a tutti i framework fortemente intrusivi. Silverlight comunque e in buona compagnia: oltre al già citato Flash, anche Java non è più supportato dal browser di casa Google. Se vogliamo entrare un po’ più nel dettaglio tecnico, le versioni di Chrome successive a settembre del 2015 non permettono più l’uso dei plugin NPAPI, alla cui famiglia apparteneva anche Silverlight.

Riprodurre contenuti Silverlight? E’ ancora possibile ma facciamo attenzione

Secondo la tabella riassuntiva che riporta Microsoft, è ancora possibile utilizzare Silverlight su diversi browser:

Silverlight Browser 2018
Fonte foto: microsoft.com/getsilverlight/Get-Started/Install/Default

Se Silverlight non funziona, o smette di funzionare in modo apparentemente improvviso, la colpa potrebbe essere proprio del nostro browser: alcuni aggiornamenti recenti infatti potrebbero comprometterne il funzionamento.

Silverlight download: ancora possibile, ma sconsigliato

Se siamo davvero “disperati” la scelta migliore è quella di usare un browser compatibile (in Windows per esempio Internet Explorer, che quantomeno è sempre di casa Microsoft) e usare la pagina ufficiale di Microsoft per scaricare l’ultima versione esistente di Silverlight. Teniamo presente che in ogni caso si tratta di una scelta rischiosa, visti i numerosi rischi per la sicurezza informatica che comporta.

ultimo aggiornamento: 08-10-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X