La polizia keniota ha affermato che Silvia Romano, la volontaria rapita lo scorso 20 novembre, si trovi nella zona di Malindi. Prosegue dunque la ricerca della connazionale.

KENYA – Il comandante della polizia regionale keniota, Noah Mwivanda, ha riferito che Silvia Romano, la volontaria italiana rapita lo scorso 20 novembre, si troverebbe in una località vicina a Malindi. Dunque, ancora nel Paese africano e, soprattutto, ancora in vita. “Abbiamo informazioni cruciali, che non vi possiamo rivelare, che ci fanno pensare con certezza che Silvia Romano sia ancora viva e che la troveremo“, ha spiegato Noah Mwivanda. “Abbiamo sul campo tutte le risorse necessarie per l’operazione e sappiamo che è ancora in Kenya“, ha assicurato. La notizia è stata riportata dall’emittente Ntv. Il Ministero degli Esteri segue costantemente la situazione.

Silvia Romano
Fonte foto: https://www.facebook.com/silvia.romano.986

Il sequestro

Silvia Romano è stata sequestrata da un gruppo di uomini armati, i quali hanno condotto un blitz nella contea di Kilifi. Dopo uno scontro a fuoco nel quale sono rimaste ferite cinque persone, gli assalitori hanno rapito la 23enne milanese. La ricerca della connazionale da parte della polizia locale continua senza sosta. Due settimane fa è stato arrestato uno dei rapitori.

Il profilo di Silvia Romano

Silvia Romano, da sempre grande appassionata del Continente Nero, si era recata in Kenya come volontaria con l’Africa Milele Onlus, una Ong che si occupa di assistere la popolazione keniota. Si è laureata in una scuola per mediatori linguistici con un lavoro di tesi incentrato sulla tratta di esseri umani. La ragazza lavorava in una palestra fino alla missione africana che seguiva da alcune settimane. Lo scopo della onlus è quello di acquistare una cisterna per il recupero dell’acqua piovana dal tetto di una ludoteca.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
kenya Malindi News sequestro Silvia Romano volontaria italiana

ultimo aggiornamento: 25-12-2018


Tunisia, reporter si dà fuoco in piazza in segno di protesta: morto

Il vulcano Krakatoa erutta, lo tsunami colpisce l’Indonesia. Centinaia di morti