Jannik Sinner ha vinto il torneo ATP di Anversa. L’altoaltesino ha battuto in due set l’argentino Schwartzman.

ANVERSA (BELGIO) – Jannik Sinner trionfa al torneo ATP di Anversa e prosegue la sua ‘caccia’ alle ATP Finals. Il tennista italiano, al suo quarto successo in stagione (record assoluto ndr), ha superato in due set l’argentino Schwartzmann ed è ritornato in decima posizione nella Race.

Nelle prossime settimane è chiamato ad arrivare il più avanti possibile al Masters 1000 di Parigi per provare a mettere in discesa il suo cammino verso Torino. Hurkacz è sempre avanti e per questo motivo serve non sbagliare.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Jannik Sinner domina il torneo ATP di Anversa

Il percorso di crescita di Jannik è continuo e la sua prova di forza al torneo ATP di Anversa ne è la dimostrazione. Nelle quattro partite disputate non ha perso un set e superato avversari sicuramente molto ostici come il connazionale Musetti o Harris prima di dominare Schwartzmann.

In finale il primo set ha visto il tennista italiano sfruttare subito le due palle break a disposizione per portarsi sul 4-1. Si è dovuto difendere nel game successivo in due occasioni per poi chiudere alla quinta palla set a disposizione (due nel settimo game e tre nell’ottavo) il parziale sul punteggio di 6-2. Andamento molto simile anche nel secondo set dove nel primo e nel quinto game ha ottenuto i due break consecutivi che gli hanno permesso di chiudere la sfida ancora una volta con un parziale di 6-2.

Jannik Sinner
Jannik Sinner

ATP Finals di Torino nel mirino di Sinner

La vittoria all’ATP di Anversa consente a Sinner di rimanere in corsa per la ATP Finals di Torino. Hurkacz resta ancora davanti, ma l’altoaltesino sta dimostrando di avere qualità e per questo motivo ci aspettiamo una volata per andare capire chi andrà a giocare in Piemonte. Senza dimenticare che c’è anche Norrie in corsa.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 24-10-2021


Atletica in lutto, ucciso il bronzo mondiale Alex Quinonez

Mondiali ciclismo su pista, l’Italia chiude con due medaglie