Sparatoria in strada a Roma. Una donna di 80 anni rimasta ferita di striscio. Indagini in corso per risalire ai responsabili del litigio.

ROMA – Una sparatoria in strada poteva trasformarsi in una tragedia a Roma. Come riportato da La Repubblica, un uomo avrebbe aperto il fuoco nei confronti di un’altra persona. La mira, però, non è stata precisa e il proiettile ha colpito di striscio un’anziana che si trovava nei paraggi.

Le condizioni della donna non sono gravi e ha già fatto ritorno a casa dopo una breve medicazione da parte dei medici del 118. Tanta paura per lei, ma per fortuna non ci sono state particolari conseguenze.

Le indagini

Le indagini sono in corso per riuscire a ricostruire meglio l’accaduto e provare a risalire all’identità delle due persone. I responsabili di questa sparatoria, infatti, sono fuggiti subito prima dell’arrivo dei soccorsi e nelle prossime ore continueranno tutti gli accertamenti per provare a capire meglio i motivi della sparatoria.

Nessuna pista è esclusa e i prossimi giorni saranno fondamentali per capire quanto accaduto. Fortunatamente la signora ferita di striscio non ha riportato particolari conseguenze e nelle prossime ore potrebbe essere ascoltata dagli inquirenti.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

A Treviso uomo fermato con l’accusa di violenza sessuale

Un uomo è stato arrestato a Treviso con l’accusa di violenza sessuale. Secondo quanto raccontato dall’Ansa, il presunto abuso nei confronti di due ragazze di 13 anni sarebbe avvenuto lo scorso novembre, ma il fermo è avvenuto solamente dopo l’esito delle analisi di laboratorio su indumenti e pc sequestrati a casa dell’indagato.

Una violenza avvenuta per un’intera notte in un garage. L’uomo è accusato anche di sequestro di persona. Una vicenda che la polizia ha preferito mantenere con il massimo riserbo almeno fino a quando non si ha avuto la certezza di quanto successo in questo garage.


Agguato in Congo, Governo locale avvisato dall’ambasciata del viaggio a Goma

Francesco: “La mia morte la immagino come Papa in carica o emerito”