Spid di Poste Italiane a pagamento. Il riconoscimento non sarà più possibile ottenerlo gratis.

ROMA – Lo Spid di Poste Italiane diventa a pagamento. L’ente, allineandosi agli altri concorrenti, ha deciso di dare il riconoscimento attraverso il riconoscimento fisico di persona a fronte di una spesa da 12 euro. Scelta che ha provocato la dura reazione da parte delle associazioni e dei sindacati. Resta gratuito il riconoscimento via web. Poste, però, ha assegnato un gran numero di Spid attraverso il riconoscimento di persona, con molti clienti che avevano deciso di presentarsi fisicamente presso gli sportelli. Ora chi lo farà dovrà pagare 12 euro.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Come ottenere lo Spid

Con la decisione presa da Poste, quindi, lo Spid non sarà più possibile ottenerlo gratis. Almeno per chi decide di procedere con il riconoscimento di persona, necessario per ottenere il pin e la password. Poste ha deciso di cambiare la propria strategia e di adeguarsi ai concorrenti. Una scelta sicuramente molto particolare se si pensa che è arrivata pochi giorni dopo l’entrata in vigore dell’obbligatorietà per poter usare i servizi dell’Inps, ad esempio.

I sindacati e diverse associazioni hanno fatto notare come molte persone andavano di persona per poter avere il riconoscimento.

Inps
Inps

Spid obbligatorio dal 1° ottobre

La data cerchiata in rosso per l’entrata in vigore dello spid obbligatorio è stata quella dell’1 ottobre. Una scelta fortemente voluta dal Governo per cercare di rendere più efficace la pubblica amministrazione e snellire i procedimenti burocratici.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 06-11-2021


Reddito di cittadinanza, Inps: “Respinte 1,2 milioni di domande”

Confindustria contro la Cgil, “Lo sciopero non è la strada giusta”