Dal 7 al 15 gennaio nella ‘zona rossa’ spostamenti consentiti solo nel proprio Comune, la rettifica di Palazzo Chigi.

ROMA – Dal 7 al 15 gennaio nella zona rossa spostamenti consentiti solo nel proprio comune. La rettifica è arrivata direttamente da Palazzo Chigi con una modifica al passaggio che si riferisce alle visite a parenti e amici.

A differenza del periodo natalizio, questa volta i cittadini potranno muoversi solamente nella città di residenza o domicilio. Confermato, invece, il limite di due persone senza contare Under 14 e persone non autosufficienti. Una misura, quindi, che varrà solo in caso di un passaggio della regione nella fascia più a rischio dopo il monitoraggio.

Stop allo spostamento tra Regioni

Dal 7 al 15 gennaio non ci si muovere tra regioni. Il Governo ha deciso di restringere ancora di più le misure nazionali per cercare di frenare l’andamento della curva epidemiologica.

Quindi non si potrà lasciare la regione dove ci si trova per motivi che non sono inseriti dell’autocertificazione. Quindi lavoro, salute e necessità. Confermata la possibilità di ritornare alla propria residenza, domicilio e abitazione. La misura dovrebbe essere eliminata dal dpcm del 16 gennaio, ma la parte più rigorista dell’esecutivo ne chiede una proroga fino al 31 gennaio. Su questo possibile un duro confronto all’interno della maggioranza.

Carabinieri
Carabinieri

Si studia la ripartenza

Misure più restrittive per cercare di ripartire il prima possibile. Nel prossimo dpcm potrebbe essere inserita una zona bianca. Si tratta una fascia comfort dove riaprono teatri, cinema e musei e, soprattutto, un rinvio del coprifuoco.

Nessuna decisione in questo senso è stata presa e le riflessioni all’interno della maggioranza sono in corso. Approfondimenti con il Cts saranno effettuati nei prossimi giorni prima del nuovo dpcm. Da capire con quali indici le regioni potranno entrare in questa fascia. Tutti i dubbi saranno sciolti nel giro di poco tempo dal premier Conte.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
coronavirus motori politica zona rossa

ultimo aggiornamento: 05-01-2021


Quanto vale Stellantis

Dakar, successi di Price e Al-Attiyah nella terza tappa