Roma, paura a Trastevere: sputi su citofoni, portoni e maniglie dei palazzi per trasmettere il coronavirus.

Arriva dalle colonne de il Corriere della Sera il drammatico racconto sulla movida a Trastevere, nel cuore di Roma, dove bande di persone travestite come nel film Arancia Meccanica seminano il panico tra i vicoli e sputano su maniglie dei portoni e citofoni scatenando la paura del coronavirus.

Trastevere, sputi contro citofoni e porte per attaccare il coronavirus

Quella raccolta dal Corriere della Sera è una testimonianza drammatica. Surreale. Stando a quanto ricostruito dal quotidiano, che ha intervistato una donna che vive a Trastevere e che quindi vive in prima persona il dramma che si consuma nel fine settimana, vere e proprie bande sputano contro porte, maniglie e citofoni. La gara di sputi che scatena comprensibilmente la paura del coronavirus.

Quello che emerge dal racconto riportato dal CorSera è uno storico quartiere di Roma tenuto sotto scacco da orde di vandali

Roma
Roma

Le segnalazioni

I residenti avrebbero provato a mettere fine alla pratica presentando diverse denunce. Nulla sarebbe cambiato. Trastevere è il cuore pulsante della movida capitolina. Nel bene e nel male. Il fine settimana diventa una zona monitorata dalle Forze dell’Ordine. Negli ultimi anni la situazione è diventata incandescente. Spaccio, risse per strada, atti vandalici. E a rimetterci sono anche i commercianti della zona, che fu fiore all’occhiello della Città Eterna.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus cronaca evidenza roma Ultima Ora

ultimo aggiornamento: 20-07-2020


Roma, due operai precipitati da venti metri. Morti sul colpo

Vaticano, no alle tariffe per i Sacramenti. I laici possono celebrare – eccezionalmente – i Sacramenti