Stadio della Roma, Virginia Raggi indagata

Virginia Raggi indagata per il caso legato alla costruzione del nuovo stadio della Roma, Nuovo terremoto all’interno del Movimento Cinque Stelle.

Nuova tegola per Virginia Raggi, indagata per la questione legata alla costruzione del nuovo stadio della Roma, un terremoto iniziato con l’arresto (e le rivelazioni) del costruttore Parnasi.

Stadio della Roma, indagata Virginia Raggi: respinta la richiesta di archiviazione

L’ipotesi di reato nei confronti del sindaco di Roma è quella di abuso d’ufficio. La Procura aveva avanzato la richiesta di archiviazione contro la Raggi, ma per il giudice sono necessarie altre indagini per chiarire il ruolo e il coinvolgimento della prima cittadina in una questione particolarmente delicata che ha minato le basi della politica capitolina.

Virginia Raggi
fonte foto https://www.facebook.com/virginia.raggi.m5sroma/

Le indagini a carico di Virginia Raggi sono partite da un esposto presentato da un architetto urbanista: l’ipotesi di reato è quella di abuso d’ufficio

Le indagini sono iniziate da un esposto presentato dall’architetto Francesco Sanvitto che, ormai lo scorso giugno, aveva denunciato Virginia Raggi per la procedura attraverso la quale il Comune di Roma ha deciso di dare visibilità al progetto per la costruzione del nuovo stadio della Roma che dovrebbe sorgere a Tor di Valle.

Si riaccende lo scontro tra Lega e Movimento Cinque Stelle

Il caso ha ovviamente il suo risvolto politico. La notizia arriva infatti proprio nei giorni in cui il Movimento Cinque Stelle spinge per le dimissioni di Armando Siri, sottosegretario della Lega al centro di un’indagine per un caso di corruzione. Ora Salvini, che ha già espresso il suo parere non proprio positivo sulla Raggi, potrebbe forzare la mano e chiedere le dimissioni del primo cittadino aprendo una frattura difficile da sanare con il Movimento Cinque Stelle.

ultimo aggiornamento: 21-04-2019

X