Stati Generali, cosa sono, quando si terranno e chi prenderà parte ai lavori. Le informazioni sul grande evento convocato da Giuseppe Conte.

Nel bene o nel male tutti ne parlano, ma cosa sono in concreto questi Stati Generali convocati dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per uscire dall’emergenza coronavirus? Proviamo a fare luce in vista del grande evento che si svolgerà nel cuore di Roma, nella bellissima cornice di Villa Pamphilj.

Cenni storici

Per andare all’origine, un’idea degli Stati Generali emerge in Francia nel corso del XIV secolo, quando si riunivano i rappresentanti di clero, nobiltà e borghesia, il famoso terzo Stato.

La storia vuole che la prima convocazione la si deve al re Filippo IV. La data è quella del 10 aprile 1302, il luogo scelto per il confronto la cattedrale di Notre-Dame, Parigi. Da quel momento gli Stati Generali furono convocati periodicamente quando il re doveva o voler imporre nuove tasse o tributi.

L’organo nasce quindi storicamente per limitare i poteri del re.

Cosa sono gli Stati Generali ‘di Conte’

Facendo un balzo in avanti arriviamo agli Stati Generali convocati dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel giugno del 2020. La convocazione nasce per arrivare a un confronto economico e culturale per allestire un piano per la ripartenza dopo l’emergenza coronavirus.

Stando alla convocazione fatta da Conte in occasione della conferenza stampa del 3 giugno, sono invitate a partecipare tutte le forze di governo, le associazioni di categoria, le parti sociali e le “singole menti brillanti“, per citare il premier.

Di fatto, gli Stati Generali di Conte sono una serie di incontri tra il governo e i principali attori protagonisti del sistema Italia. E non solo. Parteciperanno infatti anche esponenti di spicco dell’Unione europea, ad esempio.

Giuseppe Conte
16/05/2020 Roma – conferenza stampa Presidente del Consiglio dei Ministri / foto Alessandro Serrano’/Pool/Insidefoto/Image nella foto: Giuseppe Conte

Le date

Gli Stati Generali prendono il via nella giornata del 13 giugno e in base alle ultime informazioni a disposizione si concluderanno il 21 giugno.

Stati Generali, gli ospiti

Prenderanno parte ai lavori le forze politiche (con un dubbio legato al Centrodestra che ha fatto sapere di non voler prendere parte alla ‘passerella’), le sigle sindacali, i maggiori rappresentanti dell’imprenditoria e dell’economia italiana, rappresentanti del mondo del lavoro, singole menti brillanti e personaggi della scena internazionale come Ursula von der Leyen, la direttrice del Fondo monetario internazionale Kristalina Gheorghieva, Christine Lagarde,David Sassoli, Paolo Gentiloni e Angel Gurrìa, segretario generale dell’Ocse.

Ursula von der Leyen
Ursula von der Leyen

Il programma

Stando alla bozza di programma circolata in maniera non ufficiale, nella giornata di sabato saranno ascoltati gli ospiti internazionali (Georgieva, von der Leyen, Sassoli e forse la Lagarde).

Nella giornata di lunedì Colao dovrebbe presentare il piano della sua task force esaminando i punti critici. Martedì dovrebbe essere il giorno di Confindustria e delle imprese.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
economia evidenza Giuseppe Conte News politica primo piano stati generali

ultimo aggiornamento: 13-06-2020


Stati Generali, critiche da Sala: “Chi sta sul territorio sparisce”. Il Pd si aspetta una svolta. Il Centrodestra ‘chiama’ il governo in Parlamento

Zona rossa a Nembro e Alzano, la difesa di Conte