Stellantis e i sindacati hanno raggiunto un accordo su 714 uscite volontarie. Quasi tutti i lavoratori potranno accedere alla Naspi. Per tutti sono previsti incentivi.

Stellantis ha raggiunto un accordo con i sindacati per 714 uscite volontarie in Italia. L’accordo prevede l’uscita volontaria e incentivata di 639 lavoratori. A questi 639 si aggiungeranno altre 75 persone. Anche in questo caso si tratta di uscite volontarie.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Accordo tra Stellantis e i sindacati sulle uscite volontarie: saranno 714

Il raggiungimento di un accorso con Stellantis è stato comunicato dai sindacati. Le parti hanno concordato l’uscita volontaria di 714 lavoratori.

Secondo le cifre riportate ai sindacati, gli operi riceveranno 24 mensilità e non meno di 55.000 euro. Per quanto riguarda gli impiegati, gli incentivi saranno relativi all’età anagrafica. I sindacati specificano che si tratta di uscite concordate nel corso del 2021 ma che sono state ridiscusse alla luce delle nuove regole sulle uscite collettive.

Operai Industria
Operai Industria

La soddisfazione dei sindacati

Come specificato dal Segretario nazionale Uilm, quasi tutti i lavoratori in uscita avranno diritto alla Naspi. Per tutti i lavoratori sono comunque previsti incentivi per agevolare l’uscita.

Anche il Segretario generale di Fismic Confsal ha espresso la propria soddisfazione per l’accordo stipulato con Stellantis. Di Maulo ha evidenziato come gli accordi i questione rappresentino una conferma del fatto che la casa automobilistica voglia mantenere l’impegno assunto nel 2021, quando le uscite volontarie erano state concordate durate il regime speciale degli esuberi, condizione straordinaria legata all’emergenza sanitaria e poi venuta meno.

La speranza dei sindacati è che alle uscite possa seguire una fase di assunzioni soprattutto di giovani lavoratori. Questa formula potrebbe incentivare la ripresa del settore dell’auto, messo in ginocchio dalla pandemia.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 04-02-2022


Facebook, utenti in calo dopo 18 anni. Zuckerberg: “Colpa della concorrenza”

L’ex pilota di F1 Nannini rischia il processo per bancarotta