Milan, Stephen Ross e la Usa Goldman Sachs tornano alla carica: nuova offerta per l’acquisizione del club?

Stephen Ross torna alla carica per il Milan – Dopo la bocciatura dell’UEFA, torna in bilico il destino dei rossoneri. Il motivo di preoccupazione principale è legato al rifinanziamento del debito contratto da Yonghong Li con il Fondo Elliott.

Il presidente rossonero dovrà risarcire la società di Paul Singer entro il prossimo mese di ottobre ma la trattativa sembra ancora lontana dalla sua conclusione.

Il numero uno del Milan sta cercando soci di minoranza da inserire in società ma al momento non avrebbe ancora ricevuto offerte soddisfacenti. E il tempo stringe.

Milan, Stephen Ross pronto a una nuova offerta per l’acquisizione del club?

In questo clima di incertezza sarebbe tornato alla ribalta il nome di Stephen Ross, già accostato ai rossoneri. Il proprietario dei Miami Dolphins avrebbe preparato una nuova offerta sostenuta dalla Usa Goldman Sachs, una delle maggiori banche americane.

La cordata di imprenditori guidata da Ross avrebbe pronta un’offerta da 400 500 milioni di euro. Difficile che Yonghong Li possa decidere di cedere il passo, più probabile invece lo scenario secondo cui Ross possa tentare l’affondo nel caso in cui il Milan dovesse finire nelle mani del Fondo Elliott.

Stephen Ross: un patrimonio da sette miliardi di dollari

L’uomo d’affari americano avrebbe un patrimonio stimato di quasi otto miliardi di dollari. Il suo ramo di affari principale riguarda il settore immobiliare ma negli ultimi anni si è aperto con successo al mondo dello sport acquisendo i Miami Dolphins. 

Secondo quanto emerso negli ultimi mesi, Ross sarebbe un profilo gradito agli uomini del Fondo Elliott che cercano un acquirente con solide basi economiche alle spalle.

Stephen Ross: Forbes conferma la stabilità economica dell’imprenditore americano

Anche Forbes, tra i primi a puntare il dito contro Yonghong Li per la sua situazione poco chiara, avrebbe confermato le disponibilità economiche di Stephen Ross (Wikipedia), una garanzia non indifferente per il Fondo Elliott che potrebbe mettere a tacere le tante polemiche circolate fino a questo momento sul futuro del Milan.

Le inchieste e le polemiche rischiano infatti di svalutare il club e potrebbe far incorrere il Fondo Elliott in una sgradita perdita economica.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
calcio milan Stephen Ross Yonghong Li

ultimo aggiornamento: 23-05-2018


UEFA troppo severa ma c’è troppo allarmismo: la verità sulle possibili sanzioni

Milan, la Uefa complica i piani di Fassone: mercato bloccato fino a metà giugno