Le stime di Bankitalia sul Pil 2021: la crescita sarà del 6,2 per cento. Nel 2022 possibile un piccolo rallentamento.

ROMA – Le stime di Bankitalia di dicembre sul Pil 2021 sono confermate. Da via Nazionale è stata ribadita una crescita del 6,2% in questo anno post pandemia, ma si teme una possibile frenata nel 2022 per una recrudescenza della pandemia e le tensioni nelle catene di fornitura mondiali.

In particolare, nel report è stato precisato come un rallentamento potrebbe esserci nel primo trimestre e questo dovrebbe portare ad una crescita del 4% e non del 4,4%. Ma questo dato sarà, come sempre, rivisto nei prossimi mesi e non si escludono delle modifiche. Migliora, invece, lo scenario del 2023 con una crescita del 2,5%. Nel 2024 il Pil crescerà dell’1,7%.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’inflazione

Il report di Bankitalia si è soffermato anche sull’inflazione. Da via Nazionale hanno precisato come nel 2022 la crescita dei prezzi dovrebbe aggirarsi intorno al 2,8% e non all’1,3% come previsto nel precedente documento. La situazione, almeno secondo quanto ipotizzato in questo rapporto, dovrebbe ritornare alla normalità tra il 2023 e il 2024 con un rallentamento e una cifra rispettivamente dell’1,5% e dell’1,7%.

Non ci sono, al momento, ulteriori segnali rispetto ad un nuovo aumento dell’inflazione nella seconda parte del prossimo anno, ma tutti i dubbi saranno sciolti solamente nei prossimi mesi.

Bankitalia
Bankitalia

Bankitalia: “La crescita dell’Italia riprenderà a correre nella primavera del 2022”

Nel documento, riportato dall’Ansa, è precisato che “la crescita economica in Italia dovrebbe ritornare a correre a partire dalla prossima primavera dopo l’attuale fase di rallentamento. Una ripresa in concomitanza con il miglioramento del quadro sanitario e recupererebbe i livelli precedenti lo scoppio dell’emergenza entro la metà del 2022“.

Una situazione, quindi, che continua ad essere incerta e per questo motivo non si escludono ulteriori novità già nelle prossime settimane.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 17-12-2021


Caro bollette, come cambiano i pagamenti: si potrà pagare in dieci rate

Mercato auto, a novembre i numeri si confermano in rosso