La raccomandazione della Bce, stop ai dividendi fino alla fine del mese di gennaio. Le indicazioni della Vigilanza della Banca Centrale.

La Bce nella sua raccomandazione alle banche europee comunica di non pagare i dividendi e di non procedere con acquisti di azioni proprie, questo fino alla fine del mese di gennaio.

La Bce alle banche europee: stop ai dividendi fino al prossimo mese di gennaio

La comunicazione arriva dalla Vigilanza della Banca Centrale. Nella nota, come riportato da il Sole 24 Ore, si specifica come la raccomandazione sui dividendi deve intendersi come una misura eccezionale. Lo scopo è quello di preservare la capacità di reazione degli istituti, chiamati a far fronte alla situazione di incertezza.

L parola d’ordine che arriva dalla Bce è quindi prudenza. Le banche europee sono invitate a limitare le erogazioni dei bonus e ad adottare strategie all’insegna della prudenza per non farsi trovare impreparate in caso di emergenza.

Christine Lagarde BCE
Christine Lagarde

Il profondo clima di incertezza

Si conferma quindi,come prevedibile, il perdurare di un clima di profonda incertezza che dovrebbe accompagnare la zona euro – ma non solo – almeno fino alla fine dell’anno. A quel punto la ripresa sarà condizionata dalla situazione epidemiologica nel vecchio continente oltre che dalla capacità di reazione dei singoli stati che si apprestano a procedere con un piano di investimenti finanziati dal Recovery fund europeo.

Un freno agli investimenti

Il clima di incertezza, a livello nazionale, si traduce in un freno agli investimenti che paralizza le economie nazionali. La speranza è che la spinta europea possa in qualche modo sbloccare la situazione.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Bce economia evidenza

ultimo aggiornamento: 28-07-2020


Bonomi critico, ‘Per il governo la fase 2 non è ancora iniziata’

Gualtieri presenta il decreto di Agosto: occupazione, fisco e liquidità, enti territoriali, istruzione