Arrestato suprematista Payton Gendron in seguito alla strage avvenuta al supermercato. La strage in diretta ha provocato una decina di morti.

Un ragazzo di 18 anni, munito di tuta mimetica e giubbotto anti proiettili, ha fatto esplodere una settantina di colpi all’interno di un supermercato, sparando alle persone che aveva di fronte. Il ragazzo ora è indagato per “crimine d’odio razziale e estremismo” e per “terrorismo domestico”. Il ragazzo su internet scriveva: “La popolazione bianca diminuisce“. Si tratta di una vera e propria strage in diretta.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La dinamica della sparatoria

Dopo essersi munito di protezioni e di fucile, il ragazzo ha avviato il video in diretta sui social e si è diretto verso l’entrata del supermercato. Ha aperto il fuoco sulle persone, uccidendone 10. La strage è avvenuta in un supermercato di Buffalo, nello Stato di New York.

Payton Gendron, il responsabile di dieci omicidi a sangue freddo, subito dopo è stato fermato dalla polizia. L’omicida è indagato per “terrorismo domestico”. In un manifesto cospirazionista aveva scritto: La popolazione bianca diminuisce”.

Payton Gendron si è arreso subito dopo la sparatoria al supermercato di Buffalo. Di soli 18 anni, proviene dalla contea di Broome, nello Stato di New York. Aveva già avuto precedentemente alcuni problemi con la giustizia. Sul ragazzo si era già indagato per minacce nel giugno del 2021. La sua scuola avvisò le forze dell’ordine segnalando un “ragazzo problematico che diceva di voler fare una sparatoria alla cerimonia di diploma o successivamente”.

sirene Polizia
sirene Poli

Il video della strage in diretta

Il video avviato dal ragazzo durante la furia omicida è stato trasmesso su Twitch. Nell’arco di 40 secondi il diciottenne è arrivato nei pressi del parcheggio del Tops Friendly Market, fino ad arrivare all’ingresso del negozio. Dopo aver avvistato alcune persone, tutte di provenienza afroamericana, il killer ha iniziato a sparare all’impazzata. Tra le vittime, è stato ritrovato anche il corpo di una ragazzina.

Nel video di Twitch, non si vede chiaramente il momento in cui il ragazzo impugna il fucile AR-15, ma si capisce che fosse appoggiato sul sedile accanto al guidatore.

Kathy Hochul, governatore di New York, in merito al video del ragazzo: “Le piattaforme devono essere responsabili di monitorare e sorvegliare” i contenuti, “consapevoli, in casi come questo, di poter essere ritenute complici. Forse non legalmente ma almeno moralmente”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 15-05-2022


Genitori di Cucchi in ospedale: l’accusa di Ilaria Cucchi

Sonia Marra, in un’intercettazione: “L’hanno tritata”