Una studentessa di 26 anni si è lanciata dal tetto dell’Ateneo ‘Federico II’- La ragazza era indietro con gli esami.

NAPOLI – Tragedia all’Università ‘Federico II’ di Napoli. Una studentessa fuorisede di 26 anni si è suicidata lanciandosi dal tetto dell’Ateneo. La ragazza, che era iscritta alla facoltà di Scienze Naturali, è morta sul colpo. Il rettore ha sospeso tutte le attività.

Spari sul lungomare di Napoli

Suicidio studentessa a Napoli, era indietro con gli esami

Sul suicidio sta indagando la Polizia. Secondo una prima ipotesi la studentessa era indietro con gli esami e così ha deciso di togliersi la vita.

Polizia (fonte foto https://twitter.com/tg2rai)

Da quanto si apprende i familiari erano arrivati oggi da Sesto Campano, paese originario della ragazza, fino a Napoli ma il nome della 26enne non risultava tra i laureandi. La ragazza, così, ha lasciato il gruppo dei parenti ed è salita sul tetto di un edificio per poi lanciarsi nel vuoto.

Ragazza suicida a Napoli: la tragedia nel giorno della laurea

Una tragedia che ha turbato il clima di festa per numerosi studenti universitari per molti dei quali oggi era fissata la discussione della tesi di laurea.

Non è da escludere, come accaduto già in passato in casi molto simili a quello avvenuto a Napoli, che la ragazza, complici le pressioni e le aspettative innocenti ma pesanti, non abbia avuto il coraggio di comunicare la verità sugli esami mancanti fino a quando non si è trovata di fronte alla realtà dei fatti, dura e crudele, scritta a penna su una lista con il nome dei laureandi, una lista sulla quale il suo nome non compariva.

L’attività dell’Ateneo è tornata regolare anche se la tragedia odierna rimarrà impressa a molti studenti presente sul luogo.

Il video di un altro suicidio avvenuto circa un anno fa a Napoli


Autobomba a Vibo Valentia, per il pm è opera della ‘ndrangheta

L’Italia trema ancora, scossa di terremoto a Macerata