Toprak Razgatioglu ha vinto entrambe le gare del GP di Spagna 2021. Il Mondiale è sempre più vicino.

JEREZ DE LA FRONTERA (SPAGNA) – Toprak Razgatioglu ha vinto entrambe le gare del GP di Spagna 2021 di Superbike. Dopo l’annullamento del sabato per la tragedia di Vinales, il turco è riuscito a conquistare due successi e allungare su Rea a tre appuntamenti dalla fine del Mondiale.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Gara-1 del GP di Jerez

Una Gara-1 che è stata sicuramente molto bella. Subito la lotta tra Razgatioglu e Rea, con il turco che è riuscito al 15esimo giro ad effettuare il sorpasso decisivo andando a prendersi una vittoria importante in chiave mondiale visto anche il terzo posto di Redding. Il migliore degli italiani è sempre Locatelli, quarto. In chiave azzurra da segnalare l’ottavo posto di Bassani, mentre Mantovani ha chiuso in diciottesima posizione. Rinaldi e Cavalieri non hanno concluso la prova.

La seconda gara

Il riscatto di Rea non è arrivato in Gara-2. Razgatioglu è andato a conquistare ancora una volta il successo davanti a Redding e Bautista. Ancora un quarto posto per Locatelli proprio davanti al campione del mondo in carica e gli altri italiani Bassani e Rinaldi. Quattordicesimo Cavalieri, diciassettesimo Mantovani.

Le classifiche

Con questi due successi Razgatioglu riesce ad allungare in classifica salendo a quota 449 in classifica. Rea è fermo a 429 mentre Redding ancora più lontano con i suoi 375 punti. Appaiati al quarto posto Rinaldi e Locatelli (227) in una sfida che si preannuncia sempre più emozionante. Da segnalare l’undicesimo posto di Bassani (150). Nel Mondiale Costruttori primo allungo della Yamaha (474) seguita da Ducati (459) e Kawasaki (443).

MotoGP
MotoGP

Prossimo appuntamento in Portogallo

Subito in pista il prossimo weekend la Superbike. Un fine settimana in Portogallo che potrebbe essere decisivo per il Mondiale visto che dopo mancheranno solamente due gare al termine della stagione.

ultimo aggiornamento: 26-09-2021


Alitalia, l’azienda paga solamente il 50 per cento dello stipendio. Il resto dopo la gara del marchio

Ferrari, malumore Leclerc: “Per me non vedo nulla di positivo”