Suso e Donnarumma i “sacrificati” del Milan dopo il no della Uefa?

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Le sanzioni della Uefa nei confronti del Milan potrebbero portare anche alla cessione di Suso e Donnarumma, due degli elementi rossoneri con la migliore valutazione sul mercato.

Il no della Uefa al voluntary agreement presentato dal club rossonero complica maledettamente il futuro del Milan. Le sanzioni e le limitazioni che saranno decise in primavera potrebbero costringere la società di via Aldo Rossi a dover operare alcune cessioni eccellenti per fare fronte alle regole del Fair Play Finanziario. A gennaio, ha fatto presente l’ad Fassone, il Milan non dovrà cedere nessuno ma la prossima estate è quasi impossibile escludere la cessione di almeno un top player, se non un paio.

Suso e Donnarumma via?

Come si legge nell’edizione odierna di Tuttosport, tra i tesserati del Milan quelli con il maggiore mercato sono lo spagnolo Suso e il portiere Donnarumma. Sul classe ’99 di Castellammare di Stabia le ipotesi di cessione si sprecano, sull’ex Liverpool non ci sono ipotesi concrete ma il classe ’93 avrebbe sicuramente mercato all’Estero. Suso e Donnarumma, oltre a avere una valutazione importante (30-35 milioni uno, 60-70 milioni l’altro, ndr), garantirebbero al Milan due plusvalenze eccellenti, in quanto a bilancio pesano praticamente zero. Suso è approvato in rossonero a parametro zero mentre il 18enne con i guantoni giunse in quel di Milanello giovanissimo.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 16-12-2017

Fabio Acri