Suso, la squalifica cambia il Milan… ma come?

La squalifica di Suso complica (e non poco) la vita a Gennaro Gattuso. Ecco le soluzioni tattiche a disposizione del tecnico rossonero.

chiudi

Caricamento Player...

Aria tesa in casa Milan, dove Gennaro Gattuso sta studiando le soluzioni anti-Atalanta. In vista della difficile sfida contro il bergamaschi, il tecnico rossonero sarà costretto a fare a meno di Alessio Romagnoli e soprattutto di Suso. A preoccupare è soprattutto l’assenza dello spagnolo, cardine e trascinatore della squadra.

Suso, la squalifica pesa come un macigno

Discutibile e discussa, la squalifica rimediata da Suso con l’intervento del VAR in occasione di Verona-Milan ha complicato e non poco la vita a Gattuso che, in ritiro con la squadra dopo la figuraccia rimediata contro gli scaligeri, si ritrova costretto a disegnare un nuovo undici. A causa di forza maggiore contro l’Atalanta i rossoneri scenderanno in campo rimaneggiati nell’undici titolare e forse anche nel modulo, ma questo dipenderà da come il tecnico deciderà di sopperire alla mancanza del suo uomo migliore.

Gioca Patrick Cutrone… ma da esterno

La prima soluzione vede l’impiego di Patrick Cutrone nel ruolo di esterno sinistro nel tridente rossonero. L’attaccante azzurro ha ricoperto questo ruolo con successo in occasione della sfida di TIM Cup contro l’Hellas Verona dimostrando di poter giocare di fatto in ogni ruolo e soprattutto di poter garantire un grande contributo in fase difensiva. In questo caso Nikola Kalinic verrebbe confermato al centro dell’attacco e Fabio Borini dirottato sulla destra.

MILAN
MILAN

La carta Calhanoglu

Seconda opzione a disposizione di Gennaro Gattuso è quella di rilanciare Hakan Calhanoglu dal primo minuto nel ruolo di esterno sinistro d’attacco. In questa posizione il turco ha già deluso ai tempi di Vincenzo Montella ma rappresenta comunque un’alternativa da non scartare. In questo caso, stando alle ultime indiscrezioni, al centro dell’attacco potrebbe agire Cutrone con Borini schierato sulla destra.

Hakan Calhanoglu Milan Montella
Hakan Calhanoglu

Giacomo Bonaventura il tuttofare

Terza ipotesi al vaglio di Gattuso e del suo staff è quella che prevede l’avanzamento di Giacomo Bonaventura sulla linea degli attaccanti, schierato come esterno sinistro. Al centro ballottaggio Cutrone/Kalinc, a destra Fabio Borini, forse l’unico sicuro di una maglia da titolare.

Napoli-Milan Giacomo Bonaventura
Bonaventura

Niente Suso, si cambia modulo

Ultima alternativa – decisamente più drastica e rischiosa – è quella che prevede un cambio di modulo con il passaggio al 4-3-1-2. A centrocampo agirebbero Montolivo, Kessié e Bonaventura con Calhanoglu alle spalle della coppia Cutrone-Kalinic.