Tabaccaio spara e uccide un ladro in provincia di Torino

Tabaccaio spara e uccide un ladro: è indagato per eccesso di legittima difesa

Tragedia in provincia di Torino, tabaccaio spara e uccide un ladro che si era introdotto nel suo esercizio commerciale. Si valuta la legittima difesa.

TORINO – Tentativo di rapina finisce in tragedia in provincia di Torino, dove un tabaccaio ha sparato e ha ucciso un ladro che si era introdotto nottetempo nel suo esercizio commerciale.

Rapina finita in tragedia in provincia di Torino: tabaccaio spara e uccide un ladro

L’episodio è avvenuto a Pavone Canavese, quartiere San Bernardo di Ivrea. Tre soggetti hanno tentato di rapinare una tabaccheria. Il titolare del negozio, che ha la sua casa proprio sopra l’esercizio commerciale, è andato nella sua tabaccheria armato di pistola e ha aperto il fuoco uccidendo uno dei ladri. La vittima è un uomo originario della Moldavia, i suoi complici sono riusciti ad allontanarsi prima dell’arrivo delle forze dell’ordine.

Il titolare della tabaccheria è stato condotto in procura per fare luce sulla vicenda e ricostruire con esattezza la dinamica di quanto accaduto.

Prove scientifica
Prove scientifica

Si valuta la legittima difesa

Al momento non sono stati presi provvedimenti nei suoi confronti e si valuta se possa aver agito in maniera conforme a quanto previsto dalla legge sulla legittima difesa (cosa dice e come funziona la legge) promossa da Matteo Salvini dopo una lunghissima battaglia.

Stando a quanto emerso, nel corso della colluttazione con i rapinatori sarebbero stati esplosi sette colpi di pistola. Non è chiaro se sia scaturito una vero e proprio conflitto a fuoco o se tutti i colpi siano stati sparati dal tabaccaio.

Tabaccaio indagato per eccesso di legittima difesa

Il commerciante è stato iscritto nel registro degli indagati per eccesso di legittima difesa ed è stato convocato in procura per rispondere alle domande degli inquirenti.

ultimo aggiornamento: 07-06-2019

X