Telefono Android lento? (forse) è colpa di Facebook

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Se il nostro smartphone di ultima generazione improvvisamente sembra un cinafonino da dodici euro, la colpa potrebbe essere delle App di Facebook.

Un telefono android lento è una vera frustrazione, soprattutto se è un modello di ultima generazione che abbiamo pagato svariate centinaia di euro. Purtroppo si tratta di una delle contropartite di una piattaforma Open, leggermente più soggetta a difetti di questo tipo, anche a causa della estrema varietà di modelli, marchi e “distribuzioni” presenti sul mercato.
Una buona “pulizia” di Android è sempre consigliabile per tenere il nostro sistema sotto controllo, ma spesso il responsabile è proprio Facebook, o meglio, le sue due applicazioni, quella vera e propria e Facebook Messenger. Quest’ultima è sempre sotto osservazione, vuoi per il suo peso, vuoi per la sua capacità di essere piuttosto invasiva.

Velocizzare il telefono limitando Facebook

Facebook su Android è lento (molto spesso), e in ogni caso si tratta di una applicazione piuttosto pesante, ma non c’è nessuna ragione da film di spionaggio: Facebook non ci spia e le sue App non fanno niente di “strano”. Niente più delle altre che abbiamo installato comunque. Semplicemente, capita anche a Facebook che le App siano progettate senza troppa cura, contengano qualche svista o debbano conciliare le funzionalità di migliaia di dispositivi Android diversi fra di loro.
Tempo fa il problema era dovuto a una versione “beta” distribuita invece di quella definitiva, ma non è l’unico caso.
Le App Facebook e Messenger, questa seconda in particolare, sono sempre piuttosto pensanti, e incidono sia sulla velocità sia sulla batteria. Spesso per velocizzare Android in modo considerevole, e soprattutto impedire che la batteria si scarichi in due ore, è sufficiente disinstallare le due applicazioni di Facebook.

Telefono Android Lento: togliamo Messenger

Online è possibile trovare una procedura piuttosto lunga e laboriosa per verificare se la nostra App di Messenger è ferma a una delle versioni più fastidiose, tuttavia il metodo più rapido per velocizzare il telefono è quello di provare a disinstallare la App di Messenger, ed eventualmente quella di Facebook. Tanto empirico, e un filino brutale, quanto efficace. Se notiamo miglioramenti, possiamo sempre provare a reinstallarle, magari dopo aver usato uno strumento di ottimizzazione App. A volte infatti una semplice pulizia di Android prima della reinstallazione è di aiuto.

Ma può anche accadere che, appena reinstallati Messenger e/o Facebook, il telefono ricominci a scaldare come una vaporiera e a rallentare. Cosa si può fare in questo caso?

Se Facebook è lento su Android, proviamo le “Lite”

Anche se non sono ancora troppo famose, Facebook mette a disposizione due versioni Lite delle sue App. In particolare quella principale, Facebook Lite:

Facebook Lite - App Android su Google Play

Ufficialmente è nata per i telefoni più economici o datati, ma in pratica può essere utilizzata anche da chi si è ritrovato con Android lento fino a essere inutilizzabile o semplicemente da chi vuole risparmiare un po’ di risorse, e ovviare il problema del telefono lento. Questa App è disponibile su Google play Store e, seguendo anche le recensioni, risolve il problema di Facebook “lento” sia sugli smartphone datati sia su quelli economici.

Consideriamo anche un altro aspetto: se Facebook è lento ma il resto del telefono sembra funzionare normalmente, potrebbe essere anche un problema di connettività. Facebook infatti, anche in versione “light” genera molto traffico (inoltre, dal punto di vista tecnico fa molte chiamate, richiede cioè molti collegamenti contemporanei), cosa che può mettere in crisi le connessioni a Internet di bassa qualità.
Per assicurarci che non ci siano problemi in questo senso, proviamo  a fare anche un test della qualità della linea, sia per misurare la velocità sia per assicurarci che non ci siano blocchi o limitazioni.

Attenzione: entrambe le App “Lite” di Facebook offrono solo le funzionalità di base, meno di quelle che mettono a disposizione il sito o il set di App complete.

Messenger Lite: velocizzare Android con un minimo di sforzo

La situazione per Messenger Lite è un po’ più complicata. Annunciata lo scorso ottobre infatti questa App è disponibile ufficialmente solo per alcuni paesi: Kenya, Tunisia, Malaysia, Sri Lanka e Venezuela, pur essendo raggiungibile a tutti su Google Play Store. (Aggiornamento febbraio 2018: come spiegato poco sotto, ora la App è disponibile anche negli altri paesi)

Messenger Lite - App Android su Google Play

Aggiornamento febbraio 2018: la App ora è disponibile ufficialmente su Google Play Store anche in Italia, quindi non è più necessario utilizzare il file .apk

Per questa ragione la redazione di Newsmondo ha deciso di spostare la seconda parte di questo paragrafo in fondo all’articolo, per completezza di informazione.

Pulizia di Android: sempre una buona idea

Usare le due versioni lite delle App di Facebook può farci risparmiare un bel po’ di risorse, se siamo disposti a rinunciare a qualche funzionalità, tuttavia, se il telefono è datato o abbiamo installato molte App potrebbe non essere sufficiente. Ecco un paio di consigli sempre validi:

  1. Pulizie di primavera! Nonostante il nome vale tutto l’anno: eliminiamo dallo smartphone tutto quello che non utilizziamo: le fotografie vecchie possono essere salvate su Google Foto, Google Drive, Dropbox o su uno dei numerosissimi spazi cloud. Lo stesso vale per i filmati. E sicuramente, guardando nell’elenco completo delle App ne salteranno fuori alcune che abbiamo installato lo scorso anno e mai utilizzato. Disinstalliamole.
  2. Un buon programma di pulizia per Android per velocizzare il telefono e ottimizzare le App può esserci di aiuto. Giusto per citarne tre: Clean Master di Cheetah MobileApp Cache Cleaner di Apex Apps  e la versione mobile di CCleaner di Piriform.

A volte una buona pulizia approfondita può risolvere rapidamente i problemi di un telefono troppo lento. Se abbiamo un po’ di dimestichezza con le App e non temiamo di installarne di nuove, possiamo prendere in considerazione questa soluzione anche prima delle versioni alternative delle App. A volte ripulendo la memoria, se Facebook è lento su Android prima della cura, potrebbe… riprendersi una volta liberato un po’ di spazio.

Le App “Go” di Google per alleggerire il telefono e risparmiare dati

Se il nostro smartphone rimane lento anche dopo aver disinstallato le versioni complete di Facebook e Facebook Messenger, possiamo trovare un valido aiuto nelle nuove App “Go” di Google: pensate inizialmente per i paesi dove le connessioni mobili non sono ancora così potenti e gli smartphone economici sono molto diffusi, ci permettono di tenere sotto controllo il traffico e eliminare file e applicazioni superflue. Le due più interessanti sono Datally By Google e Files Go by Google, ma anche le altre sono piuttosto interessanti.

Scaricare Messenger Lite usando il file .apk non è più necessario

Per questo motivo le informazioni seguenti sono superate:

Online si possono trovare diverse procedure per cambiare paese o fare altre strane operazioni, ma la cosa migliore è quella di scaricare il file di installazione (prendendoci un minimo di rischio) da una sorgente affidabile come APKMirror. L’indirizzo è http://www.apkmirror.com/apk/facebook-2/messenger-lite/. Dopo averlo scaricato dobbiamo accettarne l’utilizzo (lo smartphone ci avviserà che i file scaricati sono potenzialmente dannosi), ma poi tutto andrà liscio. Chi scrive questo articolo sta utilizzando personalmente Messenger Lite da più di un mese, su un normale smartphone Android di un noto marchio, senza notare particolari criticità. Per arrivare alla pagina di APKMirror e scaricare il file di installazione nel formato APK tipico di Android possiamo usare questo codice QR direttamente dallo smartphone:

Messenger Lite su APK Mirror
download di Messenger Lite su APK Mirror

Il download dei file .APK “Non ufficiali” normalmente implica qualche rischio, ma nel caso di una procedura così famosa e diffusa questi sono praticamente ridotti a zero.

 

 

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 17-02-2018

Massimiliano Monti