Trema la terra, dall’Asia all’America Centrale: due forti scosse di terremoto hanno infatti colpito il Giappone e il Guatemala. Nel primo caso, ci sarebbero almeno tre vittime.

Due violente scosse di terremoto hanno colpito nelle ultime ore il Giappone e il Guatemala. I due fenomeni non hanno chiaramente alcuna correlazione, vista la distanza tra i due ipocentri.

Terremoto (fonte foto https://twitter.com/RaiNews)

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Vittime asiatiche

Secondo quanto riportato dalle fonti ufficiali, il terremoto in Giappone è stato di magnitudo 5.9 con epicentro nella zona di Osaka. E ci sarebbero purtroppo tre morti: tra questi, una bambina di 9 anni, rimasta schiacciata dal crollo del muro perimetrale di una piscina nella città di Takatsuki. Il bilancio dei feriti ha invece superato le duecento persone e il conteggio sembra destinato ad aumentare nel corso delle prossime ore, quando termineranno le operazioni dei soccorritori.

La violenza del sisma ha causato l’interruzione del servizio dei treni veloci Shinkansen, la cancellazione di sei voli aerei da e per l’aeroporto del Kansai, la sospensione della fornitura di gas a oltre centomila abitazioni nelle prefettura di Osaka, mentre altrettante case hanno invece registrato blackout momentanei con l’interruzione di energia elettrica. La Kansai Electric ha comunicato che non si è registrata alcuna anomalia nelle centrali nucleari di Takahama, Mihama e Oi.

Scossa in America Centrale

Alle 4.32 ora italiana (20.32 locali di domenica sera) una scossa di terremoto di magnitudo 5.6 è stata registrata nel sud del Guatemala. Secondo i dati del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a circa 100km di profondità ed epicentro vicino a Guanagazapa. Al momento non si registrano danni a persone o cose.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 18-06-2018


Olanda, furgone sulla folla al Pinkpop festival

Audi, arrestato il ceo Rupert Stadler