L’Italia trema ancora. Terremoto in Abruzzo, scossa di magnitudo 4,1

Terremoto in Abruzzo, scossa di magnitudo 4.1. Il sisma avvertito anche a Frascati e nel Lazio settentrionale.

Trema ancora l’Italia centrale con una scossa di terremoto in Abruzzo che è stata avvertita anche a Frascati e in altri paesi della zona settentrionale del Lazio. La scossa di terremoto ha avuto una magnitudo di 4.1.

In seguito alla prima scossa, avvenuta intorno alle 19.37, i sismografi hanno registrato una seconda attività sismica ma di magnitudo inferiore al primo grado della scala Richter. Stando alle prime informazioni diramate dalla Protezione Civile non sarebbero stati registrati crolli o danni a cose o persone.

Terremoto
Terremoto (fonte foto https://twitter.com/RaiNews)

Terremoto in Abruzzo, scossa di magnitudo 4.1

La scossa di terremoto è stata registrata alle 19.37 con epicentro Collelongo, non distante da L’Aquila, già duramente colpita dal terremoto nei primi anni del 2000. Il sisma si sarebbe originato a circa diciassette chilometri di profondità. Proprio il fatto che si sia verificata vicino alla superficie ha fatto sì che la scossa sia stata avvertita distintamente dalla popolazione anche a diversi chilometri di distanza. Segnalazioni ai Vigili del Fuoco sono arrivate anche dai paesi e dai comuni del Lazio settentrionale come Frosinone. Le zone maggiormente colpite sono quelle di Sora, Avezzano, Pescina, la stessa Frosinone e Alatri.

Terremoto in Abruzzo, la scossa avvertita anche a Roma

Stando alle informazioni raccolte, la forte scossa di terremoto è stata avvertita anche in alcuni quartieri di Roma, ma altre segnalazioni sono arrivate addirittura dalla Campania, con gli utenti dei social network che hanno affermato di aver sentito distintamente la scossa. In molti hanno lasciato la propria casa per mettersi al sicuro in strada, per scongiurare il rischio di eventuali crolli.

ultimo aggiornamento: 01-01-2019

X