Tesla, trimestre da record per quanto riguarda le consegne: più di 95.000 vetture recapitate in tutto il mondo tra a aprile e giugno 2019.

Se il mercato dell’auto sta vivendo uno dei periodi peggiori per quanto riguarda l’Italia, la Tesla ha fatto segnare un nuovo record di consegne con le 95.200 unità recapitate in tutto il mondo (in particolare negli States, in Cina e in Europa).

Tesla alla conquista del mercato: secondo trimestre del 2019 da record

I pionieri dell’elettrico sono riusciti ad affermarsi in Europa e in Cina, mentre negli Stati Uniti le vendite sono cresciute in maniera esponenziale dopo il lancio della Model 3, la berlina più apprezzata del momento e attesa con impazienza già dal momento della presentazione ufficiale,

Nel secondo trimestre del 2019, conclusosi a fine giugno, Tesla ha venduto 95.200 vetture in tutto il mondo. Si tratta di un vero e proprio record per la casa automobilistica che ha abbattuto il record dell’ultimo trimestre del 2018, quando le vetture piazzate erano state poco meno di 91.000.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Tesla Model 3
Fonte foto: https://www.tesla.com/it_IT/presskit

Il confronto con il secondo trimestre del 2018

Record a parte, Tesla si gode il confronto con lo stesso periodo del 2018. Confrontando i trimestri si nota come le consegne siano più che raddoppiate. Ovviamente sul balzo in avanti delle vendite incide la maggiore affidabilità e la maggiore autonomia delle Tesla che sono riuscite a scardinare lo scetticismo che ha accompagnato l’ingresso delle auto sul mercato.

Il successo della Tesla Model 3

E secondo gli osservatori del settore il meglio ha ancora da venire. I riflettori continuano infatti ad essere tutti puntati sulla Model 3 della Tesla, la berlina a basso costo ma dall’alto tasso di affidabilità.

Il rischio è che la casa automobilistica per aumentare le vendite debba iniziare a guardare con maggior convinzione al mercato estero. Il rischio di non riuscire a restare competitivi alla luce dei costi per le spedizioni e quelli legati alla logistica.


MotoGP, Danilo Petrucci rinnova con la Ducati

Servosterzo: cos’è e come funziona