TIM ha avviato nella città di Siracusa un importante intervento di cablaggio, per il quale sono stati stanziati 9 milioni di euro, per portare la fibra ultraveloce ai cittadini

Siracusa si inserisce all’interno del piano nazionale TIM FiberCop per il cablaggio in tecnologia FTTH (Fiber To The Home) che punta a rendere disponibili connessioni fino a 1 Gigabit/s, con particolare attenzione alle aree nere e grigie del Paese, secondo il modello del coinvestimento “aperto” previsto dal nuovo Codice Europeo delle Comunicazioni Elettroniche.

La nuova rete super-veloce di TIM consentirà di accelerare i processi di digitalizzazione sul territorio, rispondendo alle necessità dei cittadini, delle imprese e della pubblica amministrazione, anche in ottica della crescente richiesta di utilizzo dati dovuta all’attuale emergenza sanitaria causata dal covid-19.

Marketing digitale

TIM e l’Amministrazione comunale insieme per digitalizzare Siracusa

TIM può contare per la messa in opera dei lavori sull’appoggio dell’Amministrazione comunale di Siracusa che, rappresentata dal sindaco Francesco Italia, opererà con TIM per limitare i disagi ai cittadini e ha accolto positivamente quest’innovazione.

 “La fibra ultraveloce rappresenta oramai un’infrastruttura fondamentale. Lo abbiamo compreso in questo anno di restrizioni e di uso sempre più massiccio delle tecnologie digitali – dichiara il sindaco di Siracusa, Francesco ItaliaSia che si tratti di smart working o di comuni attività giornaliere, è necessario disporre di connessioni stabili e veloci. Siamo pronti ad offrire il nostro supporto al gruppo TIM e alla FiberCop affinché, nei tempi previsti, possano mettere un numero sempre crescente di siracusani nelle condizioni di soddisfare le loro esigenze. Una novità che, per altro, l’Amministrazione accoglie con favore perché, con l’introduzione delle funzioni Spid, PagoPa e App-Io, Siracusa è entrata nel novero di quel 60 per certo scarso di città italiane con più di 5 mila abitanti che hanno intrapreso con convinzione la strada della digitalizzazione dei servizi e, quindi, della modernità”.

TIM riuscirà, grazie a questo piano, a dotare la città di Siracusa di una rete in fibra ottica ancora più performante di quella che già oggi è a disposizione di cittadini e imprese grazie alla tecnologia FTTCab, che rende già disponibili collegamenti fino a 200 megabit per oltre 49.000 unità immobiliari, pari al 97% delle linee del comune.

 “Grazie agli ingenti investimenti fatti da TIM e alla proficua collaborazione con l’Amministrazione comunale, siamo molto contenti di comunicare che Siracusa rientra in questo ambizioso progetto – dichiara Ivan Marotta, Responsabile Field Operations Line Sicilia Est di TIM -. L’obiettivo è quello di portare l’innovazione sul territorio e dare impulso alla diffusione dei servizi digitali finalizzati a sostenere le imprese nello sviluppo del loro business e a migliorare la qualità della vita dei cittadini, contribuendo in questo modo alla crescita dell’economia locale. Siracusa fa parte di un percorso di eccellenza che vede TIM impegnata su tutto il territorio nazionale nel realizzare una rete interamente in fibra in grado di erogare volumi di traffico sempre maggiori con una qualità elevatissima”.

TIM: gli interventi di Siracusa saranno a basso impatto ambientale

Da sempre promotrice di uno sviluppo sostenibile TIM ha studiato interventi a basso impatto ambientale che verranno attuati solo dove non sarà possibile recuperare le infrastrutture già esistenti. Per la posa della fibra ottica verranno effettuati interventi sulla sede stradale di circa 10-15 centimetri, avvalendosi della collaborazione dell’Amministrazione comunale per limitare il disagio ai Cittadini e procedere speditamente con la realizzazione della nuova rete.


Il servomuto: un punto di incontro tra passato e presente

Vendere casa: come ottenere una valutazione online gratuita per il proprio immobile