L’ex capitano della Roma, Francesco Totti, sullo scudetto: “Sarebbe carino vincesse il Napoli, per cambiare“.

Francesco Totti, dirigente della Roma e da questa sera nuovo ambasciatore del Laureus Sports Award, ha parlato quest’oggi di molti argomenti d’attualità del calcio italiano. Queste alcune delle sue parole, riportate dalla Gazzetta dello Sport: “Speravo non ci fossero queste difficoltà, ma purtroppo durante l’arco di una stagione gli alti e bassi ci possono sempre essere. Alla Roma questi problemi escono sempre quando meno te lo aspetti, ma sicuramente ci risolleveremo e faremo un grande finale di stagione. Spalletti? È un capitolo chiuso e non ci voglio più entrare, dell’allenatore di prima non parlo più. Credo in Di Francesco e credo che farà una grande squadra“.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Totti sullo scudetto: “Dico Napoli

L’ex capitano della Roma ha quindi parlato dell’appassionante lotta scudetto: “Sarebbe meglio vincesse il Napoli, altrimenti con la Juve diventa tutto monotono… Il Mondiale? Io dico Brasile. Mi piace il suo gioco e il suo modo di stare in campo. Se la vedrà con le solite squadre, ma dico Brasile anche perché non c’è l’Italia. A questo proposito spero che gli azzurri tornino protagonisti a livello mondiale. La mia vita? Ho paura della vita, ho paura del futuro. Cosa mi manca? Mi mancano le cose semplici: mettere gli scarpini, giocare le partite. I rituali dello spogliatoio, le cene con i compagni di squadra“.

La corsa Champions e il derby di Milano

Totti ha quindi parlato della corsa Champions e del possibile esito del derby di Milano: “Il secondo tempo con il Milan mi ha sorpreso, non lo immaginavo così brutto dopo un primo tempo come quello che abbiamo giocato in Ucraina. Abbiamo tutte le carte in regola per ribaltare la partita e conquistare la qualificazione. Derby? Spero vinca l’Inter, è più forte rispetto al Milan. I rossoneri possono rientrare nella corsa Champions, ma se hai tre squadre davanti è dura che tutte facciano un passo falso, credo sia complicato“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 27-02-2018


Tutti pazzi per Gattuso, Fabbricini: “Per me è un nome spendibile come ct”

Ag. Buffon sul ritiro: “Se ne riparlerà a fine stagione, ma se resta dovrà essere titolare”