Roma-Milan, Di Francesco: “Se non siamo una grande squadra la colpa è mia”

Le dichiarazioni del tecnico Eusebio Di Francesco nel post partita di Roma-Milan.

Dopo la sconfitta con il Milan, ha parlato a Sky Sport il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco: “A questo gruppo dobbiamo chiedere di più, non possiamo cercare sempre alibi. La squadra ha fatto bene nel primo tempo, dopo il gol ci siamo disuniti, sembravamo una squadra differente. Il Milan ha giocato compatto per tutta la gara, avremmo dovuto farlo anche noi. Dal punto di vista caratteriale e mentale dobbiamo migliorare, possiamo ancora arrivare in Champions e giocarci la qualificazione con lo Shakhtar. Si gioca sempre di collettivo, l’attenzione e l’applicazione nella partita sta venendo a mancare, siamo al di sotto di quelle che sono le nostre qualità“.

Roma-Milan, Di Francesco: “Il Milan ha fatto meglio di noi

Il tecnico della Roma ha quindi proseguito: “Sul gol di Cutrone l’errore è stato sicuramente all’inizio, i due centrali non devono scappare. Dopo bisogna andare a difendere con l’uomo. Abbiamo fatto degli errori che determinano il risultato. Sicuramente dimostriamo di non essere una grande squadra, e la colpa è dell’allenatore. Faremo delle analisi all’interno per pretendere da tutti un atteggiamento di maggior responsabilità. Intensità? Gli allenamenti sono fatti con ottima intensità, ma non riusciamo a riportarla a livello mentale durante la partita. A Udine la squadra è cresciuta, altre volte siamo partiti bene. Non può essere una questione fisica, dev’essere anche mentale. Oggi nel secondo tempo però siamo calati. Il cambio tattico l’ho fatto per aiutare i miei giocatori anche a livello mentale. Però quello che non deve cambiare è la filosofia. Oggi il nostro gioco si è visto a tratti. Il Milan ha fatto meglio di noi sotto tutti i punti di vista“.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 25-02-2018

Mauro Abbate

X