Tragedia a Mestre, spunta un clamoroso terzo incidente "ignorato"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Tragedia a Mestre, spunta un clamoroso terzo incidente “ignorato”

autobus

Ci sarebbe un terzo incidente avvenuto prima della tragedia a Mestre ad un bus dell’azienda La Linea che potrebbe essere stato ‘ignorato’.

La tragedia a Mestre lo scorso 3 ottobre, con la morte di ben 21 persone. Un secondo incidente sabato scorso con diversi feriti. Ora, il giallo sugli autobus dell’azienda La Linea si arricchisce di un terzo sinistro che potrebbe essere stato “ignorato” o, per lo meno, per il quale fino ad ora non si era parlato con la giusta enfasi. Come riportato da Repubblica, infatti, ci sarebbe stato, nel mese di giugno, un episodio molto particolare che, per fortuna, si era risolto solo con un tamponamento.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Tragedia a Mestre, spunta un terzo incidente

autobus
autobus

Da quanto si apprende da Repubblica, gli incidenti a Mestre ai bus dell’azienda La Linea sarebbero tre e non due. Oltre alla tragedia del 3 ottobre e al sinistro di sabato 14, nel mese di giugno, ci sarebbe stato un altro episodio che avrebbe portato solo ad un tamponamento ma la cui dinamica potrebbe essere associata agli altri due avvenimenti.

Come detto si tratta di un “semplice” tamponamento, risalente al 16 giugno, lungo la statale Romea. Niente di grave, se non fosse che il conducente aveva lamentato un problema al sistema di frenata assistita del mezzo. In seguito all’episodio, la società La Linea condusse una serie di perizie, che accertarono il regolare funzionamento dei freni del bus.

“Frenai ma il mezzo accelerò”, sono le parole riportate da Repubblica dell’autista del bus che aveva lamentato il malfunzionamento del proprio veicolo.

La dinamica dell’incidente

Stando a quanto riporta il quotidiano, la dinamica dell’incidente avvenuto a giugno è abbastanza chiara. L’autista era appena uscito dal deposito aziendale e si stava dirigendo verso il centro commerciale Nave de Vero a Marghera per iniziare il servizio. Ad un certo punto, giunto ad una rotatoria, l’autobus elettrico aveva tamponato il camion davanti.

L’incidente non ebbe ripercussioni serie e non ci fu nessun ferito ma in quel momento l’autista aveva lamentato appunto un problema tra freno e accelerazione. Il sinistro venne, quindi, “ignorato” e, fino ad oggi, non è stato dato risalto all’accaduto. Tra gli altri dettagli, da quanto si apprende, il pilota del bus aveva un contratto di lavoro a termine e, dopo quell’episodio, non gli fu rinnovato.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2023 13:11

Shock in moschea, giornalista Mediaset aggredita: “Buttata a terra come un animale”

nl pixel