La tragedia di Superga, l'incidente aereo che cancellò il grande Torino

Settant’anni fa la tragedia di Superga, la fine del Grande Torino

Il 4 maggio del 1949 l’aereo con a bordo il grande Torino andava a schiantarsi contro una collina: è la tragedia di Superga

Il 4 maggio il mondo del calcio e dello sport si fermano in ricordo della strage di Superga, l’incidente aereo avvenuto nel 1949, quando a perdere la vita furono i giocatori e i dirigenti di una delle squadre più forti del Mondo: il Grande Torino.

Torino, la tragedia di Superga: le cause e la dinamica dell’incidente

Il 4 maggio 1949 il Torino era in viaggio per fare ritorno a casa dopo una trasferta in Portogallo dove aveva disputato una partita contro il Benfica. Si trattava di una partita organizzata per aiutare il capitano della squadra locale, Francisco Ferreira, in difficoltà economiche.

Il trimotore Fiat G.212 con a bordo la squadra partì da Lisbona alle 940 del 4 maggio 1949, era un mercoledì, atterrò regolarmente a Barcellona per poi fare rotta verso Torino. Sul capoluogo piemontese le condizioni climatiche sono pessime: venti forti, addensamenti compatti e piogge. Visibilità quasi nulla.

Probabilmente a causa del forte vento l’aereo, che aveva iniziato a scendere per la fase di atterraggio, si ritrovò in rotta di collisione con la collina di Superga (669 metri di altitudine). L’aereo andò a schiantarsi ad alta velocità contro la parte posteriore della Basilica di Superga. Fu una strage.

Tragedia Superga
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Tragedia_di_Superga

I funerali per le vittime di Superga

Ai funerali delle vittime della strage di Superga presero parte quasi un milione di persone, radunatesi in piazza per salutare un’ultima volta i campioni granata, molti dei quali avevano vestito anche la maglia dell’Italia.

Superga
Superga

Le vittime della tragedia di Superga: il grande Torino che fu

Nell’incidente avrebbero perso la vita tutti i giocatori del Torino, la grande squadra che per cinque anni consecutivi aveva vinto il campionato italiano (dalla stagione 1942-1943 alla stagione 1948-194).

Si sarebbero salvati Sauro Tomà, che non partì con la squadra per un infortunio al menisco, e Renato Gandolfi, non convocato.

Di seguito i giocatori del Torino che persero la vita nella tragedia di Superga

Valerio Bacigalupo
Aldo Ballarin
Dino Ballarin
Émile Bongiorni
Eusebio Castigliano
Rubens Fadini
Guglielmo Gabetto
Roger Revelli Grava
Giuseppe Grezar
Ezio Loik
Virgilio Romualdo Maroso
Danilo Martelli
Valentino Mazzola
Romeo Menti
Piero Operto
Franco Ossola
Mario Rigamonti
Július

Di seguito un video con alcune immagini di repertorio sul luogo dell’incidente e i funerali

Grande Torino, la formazione tipo della stagione 1948-1949

La formazione tipo del Grande Torino era sicuramente una delle squadre più talentuose in Italia e nel mondo. Il talento di Mazzola andava a inserirsi in un contesto perfetto, creando un’alchimia che non avrà mai eguali nella storia del calcio.

Bacigalupo, Ballarin, Maroso, Grezar, Rigamonti, Castigliano, Menti, Loik, Gabetto, Mazzola, Ossola
Allenatore: Lievesley

ultimo aggiornamento: 04-05-2019

X