Disastro ad una festa in piscina: una voragine si è aperta nell’acqua ed ha inghiottito due persone. Il bilancio è di un morto e un ferito.

Il fatto è accaduto durante una festa aziendale in piscina, nel villaggio di Karmei Yosef, in Israele. Nella tragedia ha perso la vita una persona, mentre un’altra si trova ricoverata in ospedale in condizioni gravi. La drammatica vicenda è peculiare. 

I bagnanti si trovavano in piscina, quando ad un certo punto nell’acqua si è aperta una voragine che ha risucchiato due bagnanti, provocando la morte per uno e ferite gravi per l’altro. L’incidente è avvenuto nella giornata di giovedì 21 luglio, in Israele.  

Ambulanza

Il nome della vittima è Klil Kimhi, un uomo di 31 anni. Il suo corpo privo di vita è stato recuperato dopo qualche ora dalla tragedia. Invece, a rimanere ferito è un 34enne, che ha riportato dei traumi alla testa ed agli arti. Fox News Digital ha reso noto un video in cui si mostrano le immagini della vicenda. Mentre le persone sono intente a divertirsi, ad un certo punto nella piscina si apre una crepa che risucchia i bagnanti in un vortice.  

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il racconto della bagnina in servizio

Ancora non è nota quale sia l’esatta causa che ha condotto alla morte il giovane Kimhi. La bagnina presente durante la festa in piscina ha spiegato che intorno alle 14:00 un vortice è apparso nella vasca. Così ha invitato gli occupanti a mettersi in salvo.  

Molti di loro però, sono rimasti nella piscina. Alcuni pensavano che fosse un’attrazione organizzata, altri non capivano cosa stesse succedendo. La donna ha raccontato: «Ho visto due persone. Una che non siamo riusciti a localizzare, e una si vedeva tra le macerie dall’alto. Il mio primo istinto è stato di provare ad entrare… ma non c’era possibilità di andare dentro. Così hanno chiamato i soccorsi». 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 24-07-2022


Omicidio Marta Russo, l’arma mai ritrovata ed il movente inesistente 

Bologna, comuni senza acqua: intervengono le autobotti