Medicina, a Torino trapiantati quattro organi su un solo paziente

Medicina, a Torino trapiantati quattro organi su un solo paziente

Trapiantati quattro organi su un solo paziente a Torino. In America ideato un farmaco per curare un rarissimo difetto genetico per una persona.

TORINO – Trapiantati quattro organi su un solo paziente a Torino. L’intervento è stato effettuato all’ospedale Molinette tra lunedì 7 e martedì 8 ottobre 2019. Il 47enne è stato sottoposto ad un’operazione, durata 15 ore, combinata polmoni-fegato-pancreas. Si tratta di una prima volta assoluta in Italia e in Europa.

I medici hanno considerato l’intervento è tecnicamente riuscito con il paziente trasferito in Terapia Intensiva per seguire il decorso. Appena possibile il 47enne lascerà la rianimazione.

Quattro trapianti su una persona

L’intervento effettuato a Torino tra lunedì e martedì. L’uomo, ricoverato a Bari, doveva essere operato al polmone ma le condizioni sono peggiorate improvvisamente per una grave disfunzione al fegato. Così il paziente è stato trasferito, con un volo di Stato, a Torino per fare questa operazione combinata con gli organi che sono stati prelevati da un giovane donatore.

I medici al termine della lunga maratona chirurgica si sono detti soddisfatti anche se preferiscono non sbilanciarsi. Nei prossimi giorni si valuterà il decorso post operatorio e in caso di intervento perfettamente riuscito questo potrebbe essere preso come esempio anche in altre zone del mondo.

Ospedale
Fonte foto: https://www.facebook.com/pages/Ospedale-Pediatrico-Salesi/

Ideato un farmaco per una sola persona

Ma la medicina non ferma le proprie scoperte. I ricercatori di Boston sono riusciti a trovare, attraverso dei test su una bambina, l’identificazione del difetto del Dna e creare un farmaco ad hoc. Questo medicinale è stato ideato per curare il gravissimo difetto generico e non potrà essere utilizzato da nessun altro paziente.

La creazione del milasen in un tempo così ridotto – hanno affermato gli autori subito dopo la pubblicazione citati dall’ANSAè uno straordinario precedente che può rivoluzionare come le malattie genetiche vengono trattate“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pages/Ospedale-Pediatrico-Salesi/

ultimo aggiornamento: 11-10-2019

X