Dal 1 marzo in Lussemburgo mezzi pubblici gratuiti per ridurre l’inquinamento atmosferico. E’ il primo Paese al mondo a adottare un provvedimento del genere.

A partire da oggi, 1 marzo 2020, in Lussemburgo sarà possibile prendere i mezzi pubblici gratuitamente.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Lussemburgo, mezzi pubblici gratis

Il Granducato è il primo Paese al mondo ad adottare un provvedimento di questo genere per ridurre l’inquinamento dovuto alla circolazione degli autoveicoli nell’ambito della lotta ai cambiamenti climatici

https://www.youtube.com/watch?v=TMgrISIiPVc

Favorire il trasporto pubblico

L’idea di rendere gratuiti i trasporti pubblici fa parte di un piano del governo lussemburghese sulla mobilità in un Paese dove l’auto regna sovrana e gli ingorghi sono frequenti anche a causa del forte traffico di pendolari che lavorano in Lussemburgo ma abitano in Belgio, Francia e Germania.
Per il momento, rimarrà a pagamento solo il biglietto ferroviario di prima classe. Il costo totale del mantenimento della rete pubblica, circa 500 milioni di euro l’anno, sarà quindi a totale carico dello Stato. 

Il lancio dell’iniziativa

Salta su e fai un giro con noi“, ha annunciato il ministro per la Mobilità del Granducato Francois Bausch, presentando l’iniziativa alla stazione di Pfaffenthal-Kirchberg.
Da qui al 2027 il Lussemburgo ha annunciato investimenti per 4 miliardi di euro nel solo trasporto ferroviario.

Il Granducato nel cuore dell’Europa

Incastonato tra Germania, Francia e Belgio, il Lussemburgo è sede di numerose istituzioni e agenzie europee oltre ad essere uno snodo finanziario di primaria importanza. Vi risiedono poco più di 600 mila persone su una superficie di 2.586 km/q, inferiore alla Valle d’Aosta.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 01-03-2020


Decreto antivirus, la Lombardia attacca: “Misure insufficienti”

Coronavirus, le 10 bufale sul contagio