La Lamborghini non è in vendita: l’Audi chiude la trattativa con il gruppo svizzero Quantum, che avrebbe messo sul piatto 7 miliardi e mezzo.

La Lamborghini non è in vendita: lo rende noto l’Audi commentando le notizie relative ad un’offerta presentata da Quantum, noto gruppo svizzero che sarebbe stato interessato al noto marchio del mondo dei motori.

Lamborghini, l’offerta di Quantum

Secondo diversi organi di stampa, Quantum avrebbe presentato un’offerta da sette miliardi e mezzo per la Lamborghini. Un’offerta strutturata e dettagliata, con garanzie legate anche all’aspetto occupazionale. Il gruppo svizzero si sarebbe impegnato a mantenere i posti di lavoro attuale e a non modificare l’assetto manageriale. Inoltre avrebbe lavorato per rafforzare il marchio procedendo con la creazione di 850 nuovi posti di lavoro.

Stando alle indiscrezioni emerse a mezzo stampa, il gruppo Quantum sarebbe stato rappresentato da Rea Stark Rajcic, vicino a Anton Piech, figlio dell’ex proprietario della Volkswagen. L’altro nome noto coinvolto nella trattativa sarebbe stato quello di Matthias Mueller, Ceo Volkswagen per tre anni a partire dal 2015 e con un passato in Porsche.

Lamborghini
fonte foto https://www.facebook.com/lamborghini.italia

Audi, Lamborghini non è in vendita

Audi ha commentato la notizia facendo sapere di aver rifiutato la proposta in quanto il marchio non è in vendita. Salta quindi l’operazione che avrebbe potuto modificare il panorama automobilistico per quanto riguarda il settore delle auto sportive di lusso.

Non sono quindi previste operazioni in uscita, almeno nell’immediato futuro. Nei mesi scorsi si era parlato della possibile cessione del marchio Lamborghini. Evidentemente il gruppo è tornato sui propri passi rivedendo i propri progetti e i piani strategici.


Chi è Dario Scannapieco

È Dario Scannapieco l’uomo scelto da Draghi per Cassa depositi e prestiti