Una famiglia italiana composta da madre, padre e figlio è stata rapita a Mali, in Africa. Vito Langone chiede aiuto allo Stato.

Tre persone sono state sequestrate a Mali, in Africa, da tre uomini armati. Si tratta di Rocco Langone di 64 anni, sua moglie Maria Donata Caviano di 63 anni e il loro figlio Giovanni, di 42 anni. I due coniugi sono residenti da diverso tempo a Triuggio, in Monza Brianza, mentre loro figlio Giovanni abita in Lombardia.

Vito Langone, il fratello di Rocco, uno degli uomini rapiti a Mali, ha espresso la sua preoccupazione per l’accaduto. “Abbiamo paura perché sappiamo che chi ha preso i nostri familiari è molto pericoloso”. Vito Langone è preoccupato per il fratello Rocco, la moglie Donata e il loro figlio Giovanni.

E continua: “Chiedo allo Stato italiano che li faccia tornare a casa al più presto. Daniele dovrebbe essere partito stamattina per la Farnesina”. L’uomo ha poi proseguito: “Siamo in attesa. Fino ad ora non ci hanno fatto sapere ancora niente”.

Vito Langone ha raccontato che Rocco si era trasferito a Mali. Rocco, operaio di professione, era ormai in pensione e aveva deciso di trascorrere il resto della sua vita nel continente africano. Proprio per questo motivo la casa dei due coniugi da tempo risultava essere disabitata.

Polizia locale
Polizia locale

La famiglia viveva stabilmente a Mali ormai da parecchi anni, insieme ad un gruppo di testimoni di Geova. Questi ultimi, però, non erano iscritta all’Aire, ovvero l’anagrafe degli italiani residenti all’estero. La famiglia risiede in una zona pericolosa di Mali.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cosa sappiamo del rapimento

Secondo le ricostruzioni, la famiglia composta da due adulti e il loro figlio, sono stati rapiti insieme ad un altro cittadino del Togo. Il fatto è accaduto nella giornata di giovedì sera, a Sinzina. Il luogo si trova all’interno del distretto di Koutiala nel sud del Mali.

I rapitori erano muniti di armi. Le informazioni sono pervenute da alcune fonti della zona, citate da France Press e Al Jazeera. Le dichiarazioni di una fonte che ha preferito restare anonima: “Uomini armati hanno operato il sequestro di tre cittadini italiani e un cittadino togolese la notte scorsa. Facciamo tutto il possibile per ottenerne la liberazione”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-05-2022


Cade in un dirupo con la sua Smart: morto 36enne

Pakistan, due sorelle uccise dai parenti: erano contro le nozze combinate