Non serve essere investigatori per trovare informazioni su una persona online: basta conoscere i siti giusti. Ecco alcuni consigli.

Se vogliamo rintracciare una persona dobbiamo sapere che  il web è pieno di potenziali risorse che ci permettono di trovare informazioni su una persona online.

Possiamo trovare informazioni su praticamente chiunque online attraverso l’utilizzo dei motori di ricerca, dei social network o dei registri pubblici. È importante sapere che esistono molteplici strumenti, tutti capaci di fare qualcosa di diverso per il nostro scopo finale.

Ecco i passi per trovare informazioni su qualcuno online.

Cercare su Google

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Google dovrebbe essere sempre il primo posto dove effettuare una ricerca, a prescindere dalla sua natura. Questo perché Google indicizza una montagna di contenuti e usando con attenzione gli operatori di ricerca booleani di Google ci sarà possibile restringere il campo in maniera importante.

Google News è anche un nostro ottimo aiuto, specie per capire se la persona che stiamo cercando è implicata in qualcosa che può darci ulteriore appiglio per la ricerca di altre informazioni. 

Naturalmente, se possibile e visto che siamo su Internet, non limitiamoci al semplice nome e cognome: se la persona che cerchiamo usava nickname, soprannomi o sigle, possiamo provare anche con quelli

Impostare un Google Alert

Se non riusciamo a trovare alcuna informazione usando normalmente Google possiamo provare ad impostare dei Google Alert a tema.
Questi avranno il compito di farci ricevere una notifica di posta elettronica se, in futuro, qualche contenuto di valore dovesse apparire all’interno di internet.

Per impostare un Google Alert dirigiamoci a questo indirizzo e inseriamo il nome della persona nella casella di ricerca.

Facciamo clic su Mostra opzioni per personalizzare le impostazioni di ricerca: elementi come lingua, regione o frequenza di notifica saranno importanti per cesellare la ricerca sulla base dei nostri desideri.

Controllare altri motori di ricerca

Non c’è solo Google su cui poter fare affidamento per quanto riguarda le ricerche.
Ci sono diversi motori di ricerca là fuori, tutti con algoritmi di ricerca differenti.

Questo significa che una ricerca fatta con Bing non porterà agli stessi risultati di una ricerca fatta con Google, ne una ricerca con DuckDuckGo porterà agli stessi risultati dei due motori di ricerca precedentemente citati.

Controllare i principali social network

Le stime suggeriscono che il numero di utenti di social media in tutto il mondo, a Gennaio 2021, era circa di 4.2 miliardi di persone.

C’è quasi il cinquanta percento di possibilità di trovare su di uno dei social network chi stiamo cercando.

Su quali social network cercare?
qui la risposta è semplice: partendo da Facebook possiamo passare a Twitter, Instagram, Vk, Wechat, Linkedin e così via.

Sfruttare i motori di ricerca settoriali

Se finora non abbiamo avuto fortuna è perché, evidentemente, c’è il bisogno di passare alle maniere forti.

Ci sono diversi motori di ricerca sul web completamente specializzati in settori, regioni o reti sociali specifiche.

Parliamo di motori come PeekYou, Pipl, Find a Grave e così via.

PeekYou, nello specifico, permette di cercare i social di una persona partendo da nome e cognome (se si trova in america) o da un nickname se non è americano. Molto rapidamente PeekYou ci mostra in una comoda interfaccia a quali siete viene associato il nome utente che abbiamo noi cercato, mostrandoci anche immagini profilo, descrizioni e informazioni di vario genere.

Pipl, invece, è un servizio a pagamento che partendo da un nome può aiutarci ad ottenere numeri di telefono, indirizzi e link a documenti pubblici. I suoi filtri permettono agli utenti di affinare la ricerca per città, stato o anche solo codice postale in modo da restringere il campo quanto più possibile. Non ci sono informazioni riguardanti il prezzo per singola ricerca poiché è necessario contattare un venditore autorizzato. Pipl è disponibile a questo link.

Find A Grave è il database più esteso al mondo per informazioni su tombe e lapidi.
Il sito è l’oggetto perfetto se abbiamo bisogno di scoprire se la persona che stiamo cercando è deceduta o meno. Il sito possiede i dati di Stati Uniti, Belgio, Brasile, Cuba, Cipro, Repubblica Ceca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Giappone, Messico, Nuova Zelanda  e Polonia permettendo agli utenti di scoprire l’ubicazione di una tomba partendo da nome e cognome. Per semplificare la ricerca è possibile anche inserire data di nascita e morte o l’ubicazione propria del cimitero. Il sito permette agli utenti di caricare delle foto delle tombe o di postare le foto dei fiori.

Sulla falsariga di ciò che abbiamo appena visto c’è Interment.net, un sito web che possiede l’accesso a diversi registri cimiteriali provenienti da tutto il mondo. Questo sito possiede l’accesso ai dati di diversi morti esteri presenti nei nostri cimiteri, cosa che potrebbe interessare determinate tipologie di persone dopo una visita sfortunata su Find A Grave.

Controllare i social network di nicchia

Dare un occhiata ai social network poco conosciuti può aiutarci nel reperire informazioni su di una persona.
Ci sono una grande quantità di social network sul web legati a nicchie specifiche come gli amanti della birra, gli azionisti di determinate società, gli appassionati di un brand e così via.

Alcuni esempi possono essere Kaboodle, un social network dedicato al mondo di chi vuole fare acquisti e apprezza l’idea di condividerli con il prossimo. Ravelry, ad esempio, è un social network dedicato a chi è appassionato di punto croce e sartoria mentre Imeem è un social network che lega persone appassionate di musica sulla base dei loro gusti musicali. Su questa falsariga troviamo anche Last.FM o RateYourMusic, per capirci.

Ah si, possiamo intendere come questo genere di social network anche Hoffspace, un social network dedicato completamente alla figura dell’attore David Hasselhoff, conosciuto in italia come protagonista di BayWatch.

Usare le banche dati nazionali

trovare informazioni su una persona

Se magari abbiamo già idea di chi sia qualcuno ma vogliamo sapere dove questa persona abita possiamo sfruttare un servizio chiamato rintraccio residenza.

Questo servizio, erogato da diversi enti che lavorando nel mondo fiscale e tributario, permette ad una persona (previo il pagamento di una somma di denaro) di indidivuare la residenza di un terzo tramite la consultazione di banche dati nazionali e indagini investigative.

I documenti che si ottengono dopo aver sfruttare il servizio sono un indirizzo completo di utenze telefoniche e informazioni fiscali riguardanti la persona che abbiamo provato a cercare. Questo servizio funziona molto bene se la persona che stiamo cercando possiede un azienda regolarmente registrata nell’apposito registro imprese.

fonte foto copertina: pixabay.com/it/sito-web-analisi-scansione-ricerca-3411281/

ultimo aggiornamento: 14-08-2021


Come nascondere la barra delle applicazioni di Windows

Come usare le note del relatore in PowerPoint nel modo giusto